Ticker powered by SteGaSoft

-

Le migrazioni inesorabili che segnarono la fine dei Neanderthal

La scomparsa dei Neanderthal potrebbe non essere dovuta a un vantaggio evolutivo degli uomini moderni legato a fattori ecologici, biologici ...

Troppi monumenti fascisti!. Prof USA sepolta di pernacchie dal web

L'articolo di Ruth Ben-Ghiat su “The New Yorker” dimostra come ormai il populismo non sia solo più appannaggio della politica, ma ...

M.G. Maglie: In USA decapitano Colombo e l'Italia sta zitta

 Se ce l'avessimo un governo in Italia degno di questo nome, un Presidente della Repubblica che è vivo e si fa ...

Cinque luoghi comuni su Grande Guerra e Regio Esercito

Ufficiali ottusi e incompetenti che mandavano inutilmente a morire i loro uomini; diserzioni di massa e fucilazioni spietate; Caporetto archetipo ...

ansa - msi - ansa - destra - 19870301-MILANO-PROCESSO RAMELLI. Alcuni dei partecipanti al corteo del Fronte della Gioventu'  fanno il saluto romano al termine della manifestazione che si e' conclusa nel luogo dove Sergio Ramelli fu ucciso il 29 aprile 1975. ANSA ARCHIVIO / M 09332

Fascisti dopo Mussolini. Lo speciale di Storia in Rete

Lo speciale di Storia in Rete è in edicola e PDF!! Settant'anni fa nasceva il Movimento sociale italiano. Un'esperienza durata poco ...

L'Unione Europea? l'ha fatta nascere la CIA

I servizi segreti americani finanziarono in modo massiccio i leader europei. Indicazioni anche per la creazione dell'euro. I documenti scoperto ...

I “collaborazionisti” erano traditori? Uno storico israeliano dice di no…

Il 1° novembre, allettato dal titolo (Vichy, non fu solo infamia), mi sono accinto a leggere la sterminata recensione settimanale di Paolo Mieli sul Corriere, dedicata questa volta a un saggio dello storico-filosofo israeliano Avishai Margalit, di prossimo

Continua »

 

“Troppi monumenti fascisti!”. Prof USA sepolta di pernacchie dal web

L'architettura del periodo fascista che non piace al New Yorker

L’articolo di Ruth Ben-Ghiat su “The New Yorker” dimostra come ormai il populismo non sia solo più appannaggio della politica, ma è entrato, con la formula subdola del politicamente corretto, anche nel giornalismo di qualità.

di Fulvio Irace dal Sole24Ore …

Continua »

New York, la comunità italiana difende Colombo e attacca Di Blasio: “fake Italian”

I leader della comunità italo americana di New York boicotteranno il ricevimento che il sindaco Bill de Blasio terrà per commemorare il Columbus Day, la giornata in cui si ricorda l’arrivo di Cristoforo Colombo nelle Americhe il 12 ottobre del …

Continua »

 

Democrazia segregazionista: così gli USA trattavano gli schiavi “emancipati”

Queste incredibili immagini rivelano la vita degli afro-americani che alla fine della guerra civile era liberi solo nominalmente. Il tredicesimo emendamento abolì la schiavitù, ma alcuni ‘proprietari’ trovarono comunque il modo per mantenere vivo lo spirito della segregazione dopo il …

Continua »

La famiglia Gramsci tra il comunismo di Antonio e il fascismo di Mario

La vicenda umana e politica di Antonio Gramsci è universalmente conosciuta in tutto il mondo, anche se, sino a non molti anni fa, di questa vicenda si conosceva solo la vulgata creata a tavolino dall’intelligente e spregiudicato leader del comunismo, …

Continua »

 

Tra genio e follia: la guerra non convenzionale di Orde Wingate

Il generale Orde Wingate è una delle figura più eccentriche della storia militare inglese, il che lo rende particolarmente interessante, dal momento che, in quanto ad eccentricità, i britannici non sono secondi a nessuno. Nato nel febbraio 1903, in India, …

Continua »

Il dossier di JFK che racconta le orge di Martin Luther King

Un Martin Luther King pericoloso ideologo comunista, depravato consumatore di orge sessuali e frequente visitatore di amanti, tra le quali la cantante folk Joan Baez. Questa è la figura che emerge da uno dei più recenti documenti del dossier JFK …

Continua »

 

Archeologia 2.0: il mistero delle “400 porte” in Arabia Saudita

2Rimane tutt’ora il dubbio sulla loro utilità, ma sembra sempre più certo e probabile che queste strutture siano state costruite quasi 7.000 anni fa.

di Guglielmo Motta da AMANTI DELLA STORIA del 30 ottobre 2017

Si tratta di quattrocento porte …

Continua »

Banner abbonamenti Storia in Rete

I vulcani provocarono il crollo del regno dei Tolomei in Egitto?

Gli scontri politici e l’emergere di altre civiltà hanno indubbiamente inciso molto sul crollo del tanto studiato Antico Egitto, ma una nuova ricerca archeologica, pubblicata sulla rivista scientifica Nature Communications e condotta dall’università di Yale, ha rilevato che all’origine del …

Continua »

 

Medioevi immaginati e sognati. Fenomenologia de Il Trono di Spade

C’era una volta il Medioevo. Il Medioevo luccicante e colorato erede degli stilemi figurativi vittoriani e preraffaeliti, il Medioevo dei cavalieri e dalle dame da salvare, un’età da molti di noi sognata e fantasticata durante l’infanzia e che, nel corso …

Continua »

Così la riforma di Lutero fece crollare il primato culturale italiano

«Il quinto centenario della celebre affissione delle 95 tesi sulle indulgenze sulla porta della chiesa del castello di Wittenberg è quindi la giusta occasione per cercare di capire chi fu davvero Martin Lutero e per quale via giunse prima alla …

Continua »

 

Caravaggio graffito: un artista di strada fa rivivere Merisi sui muri

Andrea Ravo Mattoni è un writer ma è anche un pittore e un appassionato conoscitore di Caravaggio che quest’anno ha dato via al suo personale progetto «Recupero del classicismo nel contemporaneo» che si propone di riprodurre in chiave moderna con …

Continua »

Napoleone ladro d’arte: ecco cosa aveva rubato

Doveva essere stata una grande emozione veder tornare in Italia i convogli pieni delle opere d’arte che Napoleone si era portato in Francia. Bonaparte tra il 1796 e il 1814, durante le campagne militari francesi, aveva fatto incetta delle opere …

Continua »

 

M5S: “Giorno della memoria per vittime del Risorgimento”

Il Movimento Cinque Stelle vuole istituire il giorno della memoria per le vittime del Risorgimento. L’iniziativa, annunciata nelle scorse settimane dai grillini con una serie di mozioni presentate ai consigli regionali di Campania, Puglia, Molise, Basilicata e Abruzzo. E l’iniziativa …

Continua »