- Storia In Rete - http://www.storiainrete.com -

L’evoluzione della bellezza femminile negli ultimi 3.300 anni

La bellezza è negli occhi di chi guarda ma un occhio può vedere cose molto diverse a seconda di dove e … quando. Nei fotogrammi che seguono potrete farvi un’idea più precisa di come è cambiato l’ideale della bellezza femminile negli anni, attraverso la storia.

da 

Probabilmente abbiamo tutti un’idea dei canoni di bellezza femminile “vestita”, ma come erano i loro corpi senza gli abiti che contribuivano a collocarle in un’era ben precisa, attraverso la moda, gli usi e i costumi?

Antico Egitto (1292-1069 a.c.)

– Sottile
– Spalle strette
– Vita alta
– Viso simmetrico

Antica Grecia (500-300 a.c.)

– Paffuta
– Corpo pieno
– Pelle chiara
– Le donne erano una versione “deformata” dell’uomo

Dinastia Han (206 a.c.-220 d.c.)

– Vita sottile
– Pelle pallida
– Occhi grandi
– Piedi piccoli

Rinascimento Italiano (1400-1700)

– Petto ampio
– Stomaco pieno
– Natiche ampie
– Pelle chiara

Inghilterra Vittoriana (1837-1901)

– Piacevolmente morbida
– Figura piena
– Vita stretta
– Le donne indossavano corsetti per poter ottenere la forma ideale

I Ruggenti anni Venti (1920)

– Seno piatto
– Vita minuscola
– Caschetto corto
– Figura androgina

Gli anni d’oro di Hollywood (1930 – 1950)

– Corpo tutto curve
– Figura a clessidra
– Seno ampio
– Vita sottile

Anni sessanta (1960)

– Corpo flessuoso
– Sottile
– Gambe lunghe e snelle
– Fisico da adolescente

L’era delle supermodelle (1980)

– Corpo atletico
– Fisico slanciato ma con le giuste curve
– Alte
– Braccia toniche

Eroina Chic (1990)

– Gracile
– Estremamente sottile
– Pelle traslucida
– Androgina

Bellezza postmoderna (2000-oggi)

– Stomaco piatto
– Magra ma in salute
– Seno e fondoschiena ampi
– Cosce distanziate
– E’ ormai consuetudine che le donne si rivolgano alla chirurgia estetica per ottenere il look desiderato