Cardinale lettone: “UE contro la famiglia, peggio di Hitler e Stalin”

19 maggio

Le idee del cardinale Janis Francis Pujats sono chiare e non usa giri di parole per esprimerle. Erano molto meglio i regimi di Hitler e Stalin di ciò che sta facendo ora l’Unione Europea. Davanti ad una commissione parlamentare a Riga, il cardinale ha accusato l’Europa di mettere la sodomia al centro delle politiche comunitarie, invece della famiglia naturale: “Neppure i regimi di Hitler e Stalin osarono mettere la sodomia al centro della politica di Stato – ha affermato – purtroppo questa infamia è divenuta realtà nell’Unione Europea”.

di Claudio Cartaldo da Il Giornale del 19/05/2015 il Giornale, ultime notizie

Nonostante le proteste di alcuni dei presenti, il porporato non si è fermato ed ha spiegato il concetto: “La nostra Costituzione si fonda sulla famiglia normale. L’Unione Europea ha lanciato una crociata contro la fede cristiana”. Tra la lotta alla famiglia che starebbe conducendo l’Europa e lo stile di vita sotto i regimi dei due dittatori, il cardinale preferisce la seconda opzione.

Come ricorda fanpage.it, Janis Francis Pujats non è nuovo a uscite simili. Già in occasione del gay pride a Riga aveva definito l’omosessualità come “un’assoluta depravazione nel comportamento sessuale” ed una “innaturale forma di prostituzione”.

E pensare che il cardinale nell’occasione avrebbe dovuto solo parlare di un caso di cronaca, del crollo del tetto di un supermercato, successo nel 2013, che portò alla morte di oltre cinquanta persone. Anche per questo evento il giudizio di Pujats è definitivo: “Colpa del calo di moralità che sta colpendo la Lettonia”.

Invia ad un amico Invia ad un amico     Stampa questo post Stampa questo post

Un commento


  1. ..finalmente qualcuno che fa sentire la sua voce, anche perché sembra che l’unica preoccupazione di questi eurocrati sia l’omofobia, i diritti dai gay, le unioni di fatto, e noi gli paghiamo pur lo stipendio..mentre chi sene frega dei 100.000 che passano dalle nostre coste

    danilo

Lascia un commento

*

* Attenzione: i commenti sono moderati. Storia In Rete si riserva la possibilità di non pubblicare commenti offensivi, lesivi dell'altrui reputazione, o comunque contro le leggi in vigore. In ogni caso, i commenti pubblicato non riflettono necessariamente la linea editoriale di Storia In Rete, che si impegna a stimolare e diffondere un dialogo il più possibile rispettoso di tutte le posizioni.
 
StoriaDoc su