Home Medio Evo 130 anni di storie. Scrittori e medievisti tra fonti e racconti

130 anni di storie. Scrittori e medievisti tra fonti e racconti

Eccellenza culturale del Paese, l’Istituto Storico Italiano apre le porte al grande pubblico per il 130° anniversario: da Barbero a Cardini, da Manfredi a Ronchey, tre giorni di incontri dal 21 al 23 maggio raccontano il rapporto tra Storia e narrazione e l’avventura della storiografia italiana e dei suoi protagonisti

A due anni dal centocinquantenario dell’Unità d’Italia, il Paese festeggia un’altra importante ricorrenza: compie 130 anni l’ Istituto Storico Italiano per il medio evo (ISIME) – creato nel 1883 con il nome di Istituto Storico Italiano – che ha contribuito a consolidare il cammino unitario, nato da una storia di diversità e di pluralità, con una continua e preziosa attività scientifica e culturale. L’anniversario verrà celebrato con la “V Settimana di studi medievali”, intitolata 130 ANNI DI STORIE , in programma dal 21 al 23 maggio nella sede di Piazza dell’Orologio a Roma.

Le giornate offriranno al pubblico due cicli di coinvolgenti incontri: “Medioevo: quante storie! Dialoghi su storia e narrazione” e “Come pubblicare le storie: 1883…”. Protagonisti del primo, i fatti e le leggende tra verità e finzione, emozione e verosimiglianza: le chiavi del rapporto tra Storia e racconto su cui si confronteranno, tra gli altri, Alessandro Barbero, Franco Cardini, Valerio Massimo Manfredi, Massimo Oldoni e Silvia Ronchey, illustri accademici e al tempo stesso autori di saggi e romanzi apprezzati anche da numerosi lettori non ‘specialisti’.

Il secondo racconterà la grande avventura della storiografia italiana e le sue problematiche editoriali nel loro evolversi fino a oggi. A illustrarla saranno importanti studiosi di diverse discipline – storici e filologi, traduttori e letterati – ciascuno con una peculiare sensibilità verso la ‘materia prima’, le fonti, dalla loro ricezione alle modalità d’utilizzo fino alla pubblicazione.

130 anni di Istituto Storico Italiano sono una parte significativa della storia del nostro Paese:
130 anni in cui si sono raccontate tante storie che sono diventate Storia;
130 anni di impegno perché quelle storie si potessero scrivere e raccontare;
130 anni evocati oggi in due speciali eventi per celebrare un grande traguardo e perché una storia così gloriosa e feconda possa ancora avere un futuro.

Istituto Storico Italiano per il Medio Evo – ISIME

V Settimana di Studi Medievali, 21 – 23 Maggio 2013
ISIME – Piazza dell’Orologio 4 , Roma

PROGRAMMA (in formato pdf)

Info:
Dott.ssa Federica Colandrea
segreteria@isime.it
06.68802075 – 06.6877059
Piazza dell’Orologio, 4 – 00186 Roma

Segreteria scientifica
Scuola nazionale di studi medievali
scuola.storica@isime.it

Ufficio Stampa
Italia Medievale
info@italiamedievale.org
02 45329840 – 331 2454705

- Advertisment -

Articoli popolari

Irlanda senza pace: ora Londra sfrutta Heaney per celebrare l’occupazione dell’Ulster

Ironia della sorte, dopo esattamente un secolo dalla nascita della Repubblica d’Irlanda, istituita il 6 dicembre 1921 con la firma apposta...

Apologie. Omaggio a Rosa Luxemburg, “Rosa della Libertà”

Chi mi conosce sa che da moltissimi anni non ho più manifestato posizioni di simpatia o di comprensione nei confronti della...

1947: il PCI voleva che l’Italia si tenesse le sue colonie

di Pierluigi Romeo di Colloredo-Mels - da Storia In Rete n. 178 - gennaio-febbraio 2021 Mentre sull’onda dei vandalismi...

PCI 1921-’21. Perché non abbiamo bisogno di una Norimberga per il Comunismo

Cento anni fa nasceva il Partito Comunista Italiano. Lo ricordano non tantissimi, e fra questi soprattutto i nostalgici (pochi) e gli...