Home Ultime notizie 1976: Kissinger non impedì l'omicidio dell'ambasciatore cileno?

1976: Kissinger non impedì l’omicidio dell’ambasciatore cileno?

Dagli archivi statunitensi è emerso un documento che rivelerebbe responsabilità indirette di Henry Kissinger per l’assassinio a Washington dell’ex ambasciatore cileno Orlando Letelier, strenuo oppositore di Augusto Pinochet. In un telegramma datato 16 settembre 1976 si legge che l’allora segretario di Stato non volle che il dipartimento di Stato inviasse un monito ai governi di Cile, Montevideo e Uruguay affinchè ponessero fine agli omicidi politici. Cinque giorni dopo Letelier saltò in aria in un attentato ordito nell’ambito della cosiddetta “Operazione Condor”. Secondo Kissinger, tuttavia, il NARA avrebbe distorto il contenuto del telegramma, poichè egli intendeva solo fornire al suo ambasciatore a Montevideo un’altra maniera per continuare a far pressioni sul governo uruguayano poichè lo stesso ambasciatore “temeva per la propria vita”.

____________________________

Inserito su www.storiainrete.com il 19 aprile 2010

- Advertisment -

Articoli popolari

La bufala delle accise sulla benzina per la guerra d’Etiopia

La vecchia storia secondo cui in Italia si paghi ancora oggi l’accisa sulla benzina per finanziare la guerra d’Etiopia del 1935-36...

Colonialismo “green”. Nella Somalia italiana del 1929 il primo veicolo ibrido. Risparmi del 90%

Il postulato del programma dell’autarchia fascista per ridurre al minimo le importazioni valeva naturalmente anche per le Colonie. Le ricerche perciò...

Usa: verità sul razzismo, ma l’antirazzismo è ideologico

In un discorso tenuto a Tulsa, Oklahoma, il presidente Joe Biden ha ricordato il massacro dei neri avvenuto 100 anni fa. Ha promesso...

Contro i paragoni storici e a proposito delle debolezze della Repubblica

Da tempo sogno una legge impossibile: sarebbe una norma semplice, di un solo articolo e di facile applicazione perché il reato...