Galileo Galilei

7 gennaio

Immagine anteprima YouTube

Un uomo consapevole del proprio genio e del proprio prestigio che crede – a ragione – di avere anche l’appoggio di ampi settori della Chiesa Cattolica disposti a seguirlo e a sostenerlo ma (come scoprirà troppo tardi) solo fino ad un certo punto. Galileo Galilei visse in un periodo difficile per le religioni e, anche grazie alle sue scoperte astronomiche, entusiasmante per la scienza: questo contrasto fece la sua fortuna e creò le premesse per la sua sconfitta. Un lungo braccio di ferro con Roma che si concluderà nella clamorosa e umiliante abiura del giugno 1633 e nella seguente prigionia – agli arresti domiciliari – nella villa di Arcetri, appena fuori Firenze. Dall’infanzia a Pisa fino alla morte, il documentario segue passo passo la vita del grande scienziato: sia nel privato (amori, rapporti con le figlie, relazioni con i potenti dell’epoca) sia in pubblico (oltre alle sue scoperte, la carriera universitaria e gli scontri con l’Inquisizione).

Invia ad un amico Invia ad un amico     Stampa questo post Stampa questo post

Lascia un commento

*

* Attenzione: i commenti sono moderati. Storia In Rete si riserva la possibilità di non pubblicare commenti offensivi, lesivi dell'altrui reputazione, o comunque contro le leggi in vigore. In ogni caso, i commenti pubblicato non riflettono necessariamente la linea editoriale di Storia In Rete, che si impegna a stimolare e diffondere un dialogo il più possibile rispettoso di tutte le posizioni.