Un italiano su quattro si vergogna del nostro paese

8 marzo

Un cittadino su quattro si vergogna di far parte dell’Italia e il 50% ha un motivo per essere imbarazzato del suo paese: è quanto emerge da un sondaggio realizzato dall’Ispo di Renato Mannheimer in occasione della rassegna ‘La storia in piazza’ che si terrà a Genova dal 15 al 18 aprile.

da www.ansa.it del 4 marzo 2010

Dal campione di 800 intervistati “molto rappresentativo” della popolazione italiana, si nota che “il sentimento di identità nazionale è diffuso ma moderato”, come spiega Mannheimer dato che alla domanda su quale sia la dimensione territoriale ai cui si sente di appartenere di più, il 46% ha risposto lo stato, il 26% il comune e il 13% l’Europa.

Nel complesso il senso di appartenenza all’Italia è in lieve calo rispetto al 2004. In particolare, il 69% degli intervistati ha spiegato che, quando pensa allo Stato italiano, gli viene “un sentimento di orgoglio e di appartenenza”, mentre il 33% ha detto di sentirlo “come una cosa lontana che non lo riguarda”. E fra questi ultimi, il 25% ha aggiunto di “vergognarsi di farne parte”. Un italiano su due ha poi citato un aspetto per cui è imbarazzato del suo paese, con in testa i politici e la mentalità.

_______________________________________

Inserito su www.storiainrete.com l’8 marzo 2010


Invia ad un amico Invia ad un amico     Stampa questo post Stampa questo post

Lascia un commento

*

* Attenzione: i commenti sono moderati. Storia In Rete si riserva la possibilità di non pubblicare commenti offensivi, lesivi dell'altrui reputazione, o comunque contro le leggi in vigore. In ogni caso, i commenti pubblicato non riflettono necessariamente la linea editoriale di Storia In Rete, che si impegna a stimolare e diffondere un dialogo il più possibile rispettoso di tutte le posizioni.