Churchill ‘scrapped’ plan to kill Mussolini

13 marzo

Britain’s wartime flying chief Arthur “Bomber” Harris chalked out a “brilliant” plan to assassinate Italy’s fascist dictator Benito Mussolini during World War II, but the then PM Winston Churchill rejected it, de-classified documents have revealed.

.

da The Times of India del 13 marzo 2010

.

According to the documents, Harris, the then head of Royal Air Force bomber command, wanted to use the famous Dam Busters to assassinate Mussolini and sought Churchill ‘s permission to plan the precision strike in 1943.

In fact, the British flying chief wanted the crack 617 Squadron to swoop low over Rome and bomb Mussolini’s office and home simultaneously in an attempt to kill “Il Duce” and crush Italian support for Nazi dictator Adolf Hitler. But Churchill vetoed the plan as he feared the bombers would hit historical or civilian targets, the Daily Express newspaper reported.

The documents added the 617 Squadron was “manned by experts and is kept for special ventures of this kind”.

________________________

Inserito su www.storiainrete.com il 13 marzo 2010

Invia ad un amico Invia ad un amico     Stampa questo post Stampa questo post

3 commenti


  1. la storia del fatto che Churchill voleva far assassinare Mussolini bombardando Palazzo Venezia o Villa Torlonia è cosa nota (anche se mai lo si è voluto dire).Lo disse pure Vittorio Mussolini in un’intervista che lascio’ piu’ volte,tra cui anche nel documentario da lui prodotto:”Mio padre il Duce”.Ma c’è un’altro fatto curioso e (a mio avviso) molto significativo.Quando Mussolini si trovava a Gargnano,sul Lago di Garda (periodo RSI),si affaccio’ alla finestra con un suo collaboratore (non mi ricordo adesso che scrivo se si trattava di Buffarini Guidi,Pavolini o altri)che osservavano le fortezze alleate dell’USAF e Royal Air Force che andavano a bombardare in Germania.Questo collaboratore gli fece notare al Duceche sarebbe stato molto facile per gli Alleati bombardare la sua (del Duce)residenza lacustre e quindi tentare di assassinarlo. E il Duce gli rispose:”So io il perché non lo fanno…” E’ molto probabile che quest’atto di “clemenza” di Churchill di risparmiare a Mussolini un bombardamento assassino sia dovuto solo alla potenza del carteggio (che allora era solo nelle mani del Duce).E visto poi con quanta tenacia Churchill si precipito’ in Italia (sul lago di Como) nel settembre 1945 per recuperare il compromettentissimo carteggio che lo riguardava…

    Ubaldo Croce

  2. Concordo con quanto sopra. Gargnano non venne mai bombardata e tutti i visitatori presso il quartier generale della RSI non mancavano mai di far notare l’ario irreale che vi si respirava. Sorta di stare sul set di Cinecittà.

    Angelo Paratico

  3. L’aria, non l’ario…

    Angelo Paratico

Lascia un commento

*

* Attenzione: i commenti sono moderati. Storia In Rete si riserva la possibilità di non pubblicare commenti offensivi, lesivi dell'altrui reputazione, o comunque contro le leggi in vigore. In ogni caso, i commenti pubblicato non riflettono necessariamente la linea editoriale di Storia In Rete, che si impegna a stimolare e diffondere un dialogo il più possibile rispettoso di tutte le posizioni.