Carte rivelano: la Norvegia collaborazionista voleva colonie in URSS

19 aprile

Documenti declassificati dagli Archivi di Stato norvegesi hanno svelato che il governo collaborazionista di Oslo di Vidkun Quisling intendeva chiedere ad Adolf Hitler la possibilità di costituire colonie di norvegesi in territorio russo e ucraino. La proposta emerge dal carteggio fra i collaboratori e consiglieri di Quisling. In una di queste lettere – datata 24 giugno 1941 – quattro giorni dopo l’invasione nazista dell’URSS – si suggerisce di consentire la colonizzazione ai popoli germanici della Russia settentrionale “perchè gli slavi non sanno far uso delle terre”. Le lettere sono state rivelate il 9 aprile scorso, 70° anniversario dell’occupazione tedesca della Norvegia.

________________________

Inserito su www.storiainrete.com il 19 aprile 2010

Invia ad un amico Invia ad un amico     Stampa questo post Stampa questo post

Lascia un commento

*

* Attenzione: i commenti sono moderati. Storia In Rete si riserva la possibilità di non pubblicare commenti offensivi, lesivi dell'altrui reputazione, o comunque contro le leggi in vigore. In ogni caso, i commenti pubblicato non riflettono necessariamente la linea editoriale di Storia In Rete, che si impegna a stimolare e diffondere un dialogo il più possibile rispettoso di tutte le posizioni.