Un rostro romano conferma battaglia della I Guerra Punica

19 ottobre

notizie-dal-mondo-della-storia1.png (90×90)Un rostro in bronzo appartenente ad una nave da guerra di epoca romana scoperto nei fondali dell’isola di Levanzo – a largo delle coste siciliane – è stato datato 241 a.C. e consentirà di identificare la località precisa in cui si combatté la battaglia delle Isole Egadi, lo scontro cruciale fra Roma e Cartagine che pose fine alla Prima guerra punica. Il rostro è stato scoperto la scorsa estate da un gruppo di archeologi guidati da Jeffrey G. Royal e Sebastiano Tusa del RPM Nautical Foundation di Key West che ne hanno dato notizia al periodico LiveScience.

Il rostro è il terzo scoperto in quei fondali. Il primo dei tre – con ancora frammenti di legno attaccati – ha consentito di datare col radiocarbonio l’affondamento alla fine della Prima guerra punica. E’ ancora difficile dire se il rostro appartenesse ad una nave romana o cartaginese, ma dato il gran numero di navi perdute dai punici è più probabile che esso possa aver fatto parte di un vascello degli sconfitti. I molti reperti rinvenuti in quest’area consentono di identificare con maggiore precisione il luogo dello scontro definitivo della Prima guerra punica.

__________________________

Inserito su www.storiainrete.com il 19 ottobre 2010

Invia ad un amico Invia ad un amico     Stampa questo post Stampa questo post

Lascia un commento

*

* Attenzione: i commenti sono moderati. Storia In Rete si riserva la possibilità di non pubblicare commenti offensivi, lesivi dell'altrui reputazione, o comunque contro le leggi in vigore. In ogni caso, i commenti pubblicato non riflettono necessariamente la linea editoriale di Storia In Rete, che si impegna a stimolare e diffondere un dialogo il più possibile rispettoso di tutte le posizioni.