- Storia In Rete - http://www.storiainrete.com -

Storia in Rete numero 61-62, novembre-dicembre 2010

Storia in Rete di novembre-dicembre, nel suo quinto anniversario, viaggia all’interno delle storie degli uomini-fotocopia: dai sosia dei potenti, usati spesso loro malgrado per sviare i nemici o per semplice paranoia ai “falsi delfini”, i sedicenti figli di Luigi XVI spuntati in tutto il mondo dopo la Rivoluzione Francese. Segue un’ampia pagina dedicata agli Anni di Piombo: le storie del terrorismo italiano rivelano alcuni lati oscuri attorno a personaggi come Aurel Spachtholz (l’impostore che forse sapeva dove era rinchiuso Moro) e i terroristi comunisti che si trovavano a Bologna proprio il giorno dell’attentato alla Stazione, la cui presenza venne celata dai servizi segreti per molti anni. E mentre si conclude con la ventesima puntata la storia dell’avventura spaziale italiana, va a conclusione anche il lungo excursus nelle cause profonde del disastro militare italiano. Sempre a proposito di Seconda guerra mondiale, Storia in Rete ripercorre l’impresa di Alessandria, con l’affondamento di due corazzate britanniche nel 1941, mentre con un passo indietro porta i lettori nel Rinascimento, quando sul trono turbolento di Cipro saliva una regina italiana, la veneziana Caterina Cornaro. E ancora più indietro, con Ottone III, il Sacro Romano Imperatore adolescente che si era prefisso una missione: condurre il mondo civile verso l’Apocalisse prevista per l’Anno Mille e combattere contro l’Anticristo per la venuta del Regno dei Cieli. Tutto questo e molto altro su Storia in Rete di ottobre!!

Guarda la copertina di Storia in Rete n. 61-62 [1]

Leggi il sommario di Storia in Rete n. 61-62 [2]

I sosia: gli uomini-fotocopia al servizio dei potenti [3]

Quanti Falsi Delfini cercarono di prendersi il trono di Francia? [4]

Caso Moro-Spachtholz: parla la figlia del misterioso impostore [5]

I terroristi rossi nascosti dietro alla Strage di Bologna [6]

Ecco l’ultima puntata dell’avventura dell’Italia fra le stelle [7]

Continua il viaggio di Storia in Rete fra le cause profonde della sconfitta italiana nel 1940 [8]

L’Impresa di Alessandria: uomini a cavallo di siluri contro le corazzate inglesi [9]

Come la patrizia veneziana Caterina Cornaro divenne regina di Cipro [10]

Ottone III, l’Imperatore adolescente che voleva combattere l’Apocalisse [11]

TI SEI PERSO QUALCHE COSA? VEDI NELL’ARCHIVIO DEI NUMERI ARRETRATI [13]