Kennedy, al restauro il nastro di Dallas

19 settembre

Dopo 41 anni dall’assassinio del presidente John Kennedy, grazie alla tecnologia di scansione ottica, alcuni archivisti a Washington stanno cercando di ottenere una copia dell’unica cassetta contenente la registrazione dell’attentato, ormai troppo fragile per essere messa in funzione. Nel 1979, citando per la prima volta quella cassetta, alcuni membri di una Commissione congressuale sostennero che Kennedy fu ucciso non da tre ma da quattro proiettili, e suggerirono che Lee Oswald non agì da solo.

Da «Il Giornale» del 3 agosto 2004

Invia ad un amico Invia ad un amico     Stampa questo post Stampa questo post

Lascia un commento

*

* Attenzione: i commenti sono moderati. Storia In Rete si riserva la possibilità di non pubblicare commenti offensivi, lesivi dell'altrui reputazione, o comunque contro le leggi in vigore. In ogni caso, i commenti pubblicato non riflettono necessariamente la linea editoriale di Storia In Rete, che si impegna a stimolare e diffondere un dialogo il più possibile rispettoso di tutte le posizioni.