Fascismo, morta la figlia di Arpinati

19 settembre

E’ morta all’età di 83 anni Giancarla Cantamessa Arpinati, figlia di Leandro Arpinati, capo degli squadristi bolognesi e gerarca del Regime, poi caduto in disgrazia presso il Duce e ucciso durante le vendette del 1945. La Arpinati aveva appena pubblicato «Malacappa» (Il Mulino), il suo diario del biennio 1943-45.

Da il «Corriere della Sera» del 25 agosto 2004
www.corriere.it

Invia ad un amico Invia ad un amico     Stampa questo post Stampa questo post

Lascia un commento

*

* Attenzione: i commenti sono moderati. Storia In Rete si riserva la possibilità di non pubblicare commenti offensivi, lesivi dell'altrui reputazione, o comunque contro le leggi in vigore. In ogni caso, i commenti pubblicato non riflettono necessariamente la linea editoriale di Storia In Rete, che si impegna a stimolare e diffondere un dialogo il più possibile rispettoso di tutte le posizioni.