150°: Panini pubblica album figurine del Risorgimento

21 settembre

Importante iniziativa di Panini in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia: l’azienda modenese ha infatti realizzato una collezione di figurine sulla “Storia del Risorgimento Italiano”, che ripercorre gli avvenimenti principali del periodo risorgimentale in modo originale ed appassionante. E’ articolata in oltre 200 figurine adesive, che potranno essere raccolte in un elegante album di 32 pagine. Si tratta di una nuova edizione della collezione già pubblicata da Panini nel 1969 e nel 1975, con una nuova e più moderna veste grafica. La raccolta ha anche ricevuto il patrocinio ufficiale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. Sarà distribuita in tutte le edicole a partire da domani 20 settembre, proprio nell’anniversario della Breccia di Porta Pia.
.
da www.panini.it Home
.
La collezione “Storia del Risorgimento Italiano” illustra gli eventi ed i protagonisti di quel periodo storico, utilizzando immagini tratte da quadri o ritratti tra i più noti della pubblicistica italiana. Tra gli avvenimenti presenti nella raccolta, ad esempio, figurano la Spedizione dei Mille, la proclamazione del Regno d’Italia e di Roma Capitale. Non mancano, inoltre, le figurine di Giuseppe Garibaldi, Camillo Benso Conte di Cavour, Vittorio Emanuele III e Giuseppe Mazzini. Nella collezione, sono anche presenti 24 figurine speciali in tessuto, che rappresentano gli stemmi e le bandiere delle Nazioni e degli eserciti protagonisti dell’epopea risorgimentale.
“Siamo lieti di poter contribuire ai festeggiamenti per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia con questa nostra raccolta, che rappresenta un affascinante viaggio nel tempo alla riscoperta delle tappe storiche e dei protagonisti che posero le basi proprio dell’Unità nazionale”, ha dichiarato Antonio Allegra, Direttore Mercato Italia Figurine e Card di Panini. “Quest’anno, del resto, festeggiamo anche il 50° anniversario della nostra Azienda, nata a Modena nel 1961. Un motivo in più per unire almeno due generazioni: ci piace pensare, infatti, che padri e figli possano condividere le stesse emozioni e conoscenze a distanza di qualche decennio”.
La collezione “Storia del Risorgimento Italiano” sarà in distribuzione in tutta Italia a partire dal 20 settembre. Una bustina con 5 figurine costa 0,60 euro, mentre l’album costa 2 euro. Sarà disponibile anche una versione in blister, con un album e 25 figurine al prezzo di 3 euro. Ulteriori informazioni su www.panini.it.
_______________________
Inserito su www.storiainrete.com il 21 settembre 2011

Invia ad un amico Invia ad un amico     Stampa questo post Stampa questo post

2 commenti


  1. E vediamo se la Panini,tra le “sue figurine”, inserirà anche gli Eroi dell’esercito Duosiciliano che difesero la “loro Patria” dal “sacco” dei piemontesi “sardo-savoiardi” o se, invece, inserirà i soliti ” quattro fetienti (Mazzini , Garibaldi,Cavour e Vittorio Em. II)” e “i macellai e criminali di guerra”, Cialdini, Negri,Melegari,Pinelli ed altri che tanti danni hanno causato al Sud. I veri Eroi del falso “mito del risorgimento” furono coloro che difesero Gaeta (con Francesco II e la “mitica” Maria Sofia in testa ),I difensori di Civirella del Tronto e i difensori della cittadella di Messina e in seguito “I Partigiani” delle Due Sicilie che furono chiamati “Briganti”. Questi e non altri meritano diessere ricordati. Non la bandiera dei bersaglieri che “gronda” ancora sangue delle popolazioni civili di Pontelandolfo e di Casalduni. A proposito di Pontelandolfo, quast’anno (dopo 150 anni) finalmente lo “Stato Italiano”, il 14 di agosto, si è “degnato” di chiedere scusa a quelle popolazioni. Ma il Presidente, il “nostro Presidente” non ha trovato nè il coraggio nè la dignità di recarsi di persona,ma adducendo puerili scuse,
    si è fatto rappresentare dal “topolino” Giuliano Amato.
    Forza Panini, vediamo che coraggio hai!. Nupo da Napoli

    Porzio Nunzio

  2. Panini, se ci sei,batti un colpo!(o è solo profitto?).
    Nupo da Napoli

    Porzio Nunzio

Lascia un commento

*

* Attenzione: i commenti sono moderati. Storia In Rete si riserva la possibilità di non pubblicare commenti offensivi, lesivi dell'altrui reputazione, o comunque contro le leggi in vigore. In ogni caso, i commenti pubblicato non riflettono necessariamente la linea editoriale di Storia In Rete, che si impegna a stimolare e diffondere un dialogo il più possibile rispettoso di tutte le posizioni.