Giovanni dalle Bande Nere

15 maggio

Immagine anteprima YouTube
Dopo un’infanzia agiata e violenta e poi mille battaglie e vittorie, nel novembre 1526, a soli 28 anni, Giovanni de’ Medici, più noto come Giovanni dalle Bande Nere, uno dei più importanti capitani di ventura dell’epoca, muore presso Mantova in seguito ad una ferita d’arma da fuoco. Membro del ramo cadetto dei Medici toccherà proprio a suo figlio Cosimo I di inaugurare la lunga serie di granduchi che guideranno la Toscana per due secoli. Il colpo raggiunge Giovanni (che in realtà si chiamava Ludovico, nome poi mutato in Giovanni dalla madre Caterina Sforza per ricordare il marito prematuramente scomparso) alla coscia ma, curiosamente, il medico che lo cura decide di amputare solo il piede per fermare l’infezione. Una scelta priva di senso a meno che non si volesse accelerare la morte del condottiero…

Invia ad un amico Invia ad un amico     Stampa questo post Stampa questo post

Lascia un commento

*

* Attenzione: i commenti sono moderati. Storia In Rete si riserva la possibilità di non pubblicare commenti offensivi, lesivi dell'altrui reputazione, o comunque contro le leggi in vigore. In ogni caso, i commenti pubblicato non riflettono necessariamente la linea editoriale di Storia In Rete, che si impegna a stimolare e diffondere un dialogo il più possibile rispettoso di tutte le posizioni.