Firenze, aperta e ispezionata la tomba di Anna Maria Luisa de’ Medici

7 novembre

notizie-dal-mondo-della-storia1.png (90×90) E’ stata ispezionata la sepoltura di Anna Maria Luisa de’ Medici, secondogenita del granduca Cosimo III, nata nel 1667 e morta nel 1743, moglie dell’Elettore Palatino e ultima discendente del ramo granducale della dinastia. L’operazione e’ avvenuta a Firenze stamani nella cripta delle Cappelle Medicee, ai piedi del pilastro di sud-ovest, intorno al quale gia’ da ieri era stato allestito il cantiere.
Ad un primo esame visivo, nonostante i danni provocati dall’alluvione del 1966 – “implosione” del coperchio della cassa interna di piombo e strato di detriti sul fondo di questa – lo scheletro dell’Elettrice Palatina e’ apparso in connessione e il corredo con cui venne inumata completo; parte di questo sara’ estratto e avviato al restauro.
Il cantiere e’ stato allestito secondo le direttive dei tecnici dell’Opificio delle Pietre Dure, d’intesa con la Soprintendenza per il Polo Museale Fiorentino, con i responsabili della Soprintendenza per i Beni Architettonici e della Soprintendenza Archeologica Toscana, e rappresentanti della Facolta’ di Medicina e Chirurgia dell’Universita’ di Firenze e dei Rem Museen di Mannheim (Germania) che sono i promotori dell’intera operazione in occasione del 270esimo anniversario della morte dell’Elettrice, che ha lasciato in Germania una profonda impronta.

Da  del 9 ottobre 2012

_______________________

Inserito su www.storiainrete.com il 6 novembre 2012

Invia ad un amico Invia ad un amico     Stampa questo post Stampa questo post

Lascia un commento

*

* Attenzione: i commenti sono moderati. Storia In Rete si riserva la possibilità di non pubblicare commenti offensivi, lesivi dell'altrui reputazione, o comunque contro le leggi in vigore. In ogni caso, i commenti pubblicato non riflettono necessariamente la linea editoriale di Storia In Rete, che si impegna a stimolare e diffondere un dialogo il più possibile rispettoso di tutte le posizioni.