Storia in Rete numero 89, marzo 2013

5 marzo

Storia in Rete di marzo compie un lungo viaggio nei negazionismi: da quello dell’Olocausto a quello delle Foibe e della Guerra Civile, dal negazionismo del Genocidio Armeno quelli di Stato giapponese e turco. Una reazione agli “affermazionismi”, quando la Storia in un verso o nell’altro viene usata per attaccare. Sempre sulla stessa traccia si fa il punto sullo stato della storiografia sulle Foibe, dopo 60 anni di rimozione. Dalla storia come scienza alla storia della scienza: gli equivoci attorno alla teoria di Darwin, causati proprio da quei sodali, amici e colleghi del grande biologo che contribuirono a diffondere una vulgata distorta dell’Evoluzionismo. E mentre Darwin studiava la natura, in Italia Garibaldi si pronunciava contro la presenza turca in Europa, in un inedito anti-islamismo di carattere laico e anticlericale per la liberazione dei popoli balcanici. Da un padre della Patria a un altro: Bismarck e la sua pesante eredità per la Germania.

E ancora: Storia in Rete racconta la tragica vicenda dell’omicidio che nel 1911 sconvolse l’Italia, quello di Giulia Tasca di Cutò, dama di compagnia della Regina e coinvolta in una scandalosa relazione adulterina. E il sogno del “paradiso del Socialismo” che per molti americani emigrati nell’URSS di Stalin si rivelò un incubo, come un incubo erano i bagni penali francesi, resi famosi dal film “Papillon” e ora riscoperti in una mostra a Tolone. E per concludere, Salgari rivive in una nuova raccolta di racconti di autori moderni.

Tutto questo e molto altro su Storia in Rete di marzo!!

Guarda la copertina di Storia in Rete di marzo

Leggi il sommario di Storia in Rete di marzo

Con lo sguardo fra le stelle – Da aprile assieme a «Storia in Rete» la nuova rivista dell’ASI, «Space Magazine»

La storia come mazza ferrata. Negazionismo e affermazionismo, due facce della stessa medaglia

Dopo decenni di negazione la pulizia etnica degli italiani in Venezia Giulia è tornata alla ribalta

Darwin: quegli eredi ed esegeti alla base di equivoci e distorsioni dell’Evoluzionismo

Quando Garibaldi voleva l’Europa orientale liberata dal giogo dell’Impero Ottomano

Mito ed eredità di Otto von Bismarck, l’uomo che creò la Germania

Scandalo a corte: 1911, l’Italia è sconvolta dalla tragica fine di una relazione scandalosa

L’emigrazione verso l’URSS: la tragica illusione di migliaia di americani

Nella colonia penale. Una mostra ripercorre l’orrore dei carceri francesi fra XIX e XX secolo

Salgari, il re dell’avventura. Rivivono le atmosfere della Tigre: «Storia in Rete» ne parla con Luca Crovi

VUOI ACQUISTARE IL NUMERO 89 DI STORIA IN RETE IN PDF? CLICCA QUI!

TI SEI PERSO QUALCHE COSA? VEDI NELL’ARCHIVIO DEI NUMERI ARRETRATI

Invia ad un amico Invia ad un amico     Stampa questo post Stampa questo post

2 commenti


  1. Vi seguo da molti anni. A quando un bell’articolo sulla storia della Corsica , sulla sua italianità e sulla sua rivendicazione all’Italia fatta solo durante l’epoca fascista? O tale argomento è anche un tabù per Voi visto il silenzio stampa che accompagna anche ora le vicende dell’odierne rivendicazioni autonomistiche presenti in Corsica?
    Distinti saluti.
    Torino 15 marzo 2013 Alfredo Alongi

    Alongi Alfredo

  2. A quando un articolo sulla Corsica?

    Alongi Alfredo

Lascia un commento

*

* Attenzione: i commenti sono moderati. Storia In Rete si riserva la possibilità di non pubblicare commenti offensivi, lesivi dell'altrui reputazione, o comunque contro le leggi in vigore. In ogni caso, i commenti pubblicato non riflettono necessariamente la linea editoriale di Storia In Rete, che si impegna a stimolare e diffondere un dialogo il più possibile rispettoso di tutte le posizioni.