Il segreto di Federico da Montefeltro

31 ottobre

Immagine anteprima YouTube

Oltre ad essere una delle maggiori figure politiche e militari di metà Quattrocento è stato un grandissimo mecenate. E in particolare su una delle opere più importanti commissionate da Federico – “La Flagellazione” di Piero della Francesca – è in atto da decenni una interessantissima disputa tra studiosi che cercano di capire cosa davvero abbia voluto rappresentare l’artista: l’assassinio del fratello di Federico, Oddantonio, oppure il tentativo di organizzare una crociata per salvare Costantinopoli?

Durata: 52’ circa

Apart from being one of the major political and political figures of mid 15th century Italy Federico was also a great patron of the arts. One of his most important commissions was Piero della Francesca’s “Flagellation” which has been the source of debate for decades. Experts have been arguing about what exactly the artist wanted to represent: the assassination of Federico’s brother, Oddantonio, or else the attempt to organize a crusade to save Constantinople.

Duration: approx. 52’

Non seulement il est l’un des personnages politiques et militaires le plus important de la moitié du XV siècle, mais il a été un très grand mécène. Et en particulier sur l’une des œuvres les plus importantes commandée par Frédérique – «La Flagellation » de Piero della Francesca – il est en cours depuis des dizaines d’années une très intéressante dispute entre savants qui cherchent de comprendre qu’est ce qu’exactement l’artiste a voulu représenter : l’assassinat du frère de Frédérique, Oddantonio, ou bien la tentative d’organiser une croisade pour sauver Constantinople?

Durée: 55’ environ

Invia ad un amico Invia ad un amico     Stampa questo post Stampa questo post

Lascia un commento

*

* Attenzione: i commenti sono moderati. Storia In Rete si riserva la possibilità di non pubblicare commenti offensivi, lesivi dell'altrui reputazione, o comunque contro le leggi in vigore. In ogni caso, i commenti pubblicato non riflettono necessariamente la linea editoriale di Storia In Rete, che si impegna a stimolare e diffondere un dialogo il più possibile rispettoso di tutte le posizioni.