La Lega lancia referendum online contro “Legge Mancino”

1 aprile

notizie-dal-mondo-della-storia1.png (90×90)La Lega Nord ha lanciato un referendum in rete per chiedere – fra le altre cose – l’abolizione della “Legge Mancino”. Il sito VIENI A FIRMARE così recita: “Il quesito chiede di abrogare la Legge Mancino del 1993 perché contrasta la libertà di espressione e colpisce chi manifesta le proprie idee. Con la scusa della discriminazione razziale, etnica e religiosa, attraverso questa legge ci impediscono di difendere i nostri valori, la nostra storia e la nostra cultura. Abrogarla significa garantire a ogni cittadino la libertà di esprimersi liberamente senza incorrere in sanzioni penali.

Testo del quesito referendario

Volete che sia abrogato: il decreto-legge 26 aprile 1993, n. 122, recante “Misure urgenti in materia di discriminazione razziale, etnica e religiosa”, convertito, con modificazioni, in legge 25 giugno 1993, n. 205?

Altri quattro quesiti sono proposti nel sito leghista e comprendono l’abolizione della Lege Fornero sulle pensioni, l’abolizione della Legge Merlin che vietava l’esercizio della prostituzione nelle “case chiuse”, l’abolizione della legge che consente agli immigrati di partecipare ai concorsi pubblici e infine l’abolizione delle prefetture.

 

Invia ad un amico Invia ad un amico     Stampa questo post Stampa questo post

Lascia un commento

*

* Attenzione: i commenti sono moderati. Storia In Rete si riserva la possibilità di non pubblicare commenti offensivi, lesivi dell'altrui reputazione, o comunque contro le leggi in vigore. In ogni caso, i commenti pubblicato non riflettono necessariamente la linea editoriale di Storia In Rete, che si impegna a stimolare e diffondere un dialogo il più possibile rispettoso di tutte le posizioni.