L’US Air Force diffonde le foto degli UFO: il “Project Blue Book”

21 gennaio

Il governo degli Stati Uniti ha recentemente rivelato le sue indagini relative a 12.000 presunti incontri con gli UFO che vanno dal 1947 al 1969. I casi sono stati resi disponibili online, accessibili a chiunque li volesse consultare sotto il nome di “Project Blue Book”.

Da http://www.dailymail.co.uk (trad. Dagospia) MailOnline - news, sport, celebrity, science and health stories

Uno dei più famosi riguarda l’incidente “Lubbock Lights”, che fu segnalato in Texas nel 1951. Tre professori erano seduti nel cortile di casa quando videro 20 o 30 luci volargli sopra la testa. Secondo le testimonianze, tali oggetti avevano la forma di piatti verde-blu, “più piccoli della luna piena all’orizzonte”. L’USAF, l’aeronautica militare statunitense, ha spiegato lo strano episodio con uno stormo di uccelli con il petto bianco che rifletteva le luci sottostanti.

Un altro file intitolato “inverno 1951” mostra un disco volante, o almeno così sosteneva con convinzione il fotografo. In realtà, si trattava di una nuvola lenticolare (delle “onde d’aria” che si creano ad alta quota).

Tra i 12.618 casi di avvistamento compresi nel Blue book, molti di questi casi sono rimasti irrisolti o “non identificati” (più di 700), e lasciano i cacciatori di UFO navigare nello sconcerto.

Invia ad un amico Invia ad un amico     Stampa questo post Stampa questo post

Lascia un commento

*

* Attenzione: i commenti sono moderati. Storia In Rete si riserva la possibilità di non pubblicare commenti offensivi, lesivi dell'altrui reputazione, o comunque contro le leggi in vigore. In ogni caso, i commenti pubblicato non riflettono necessariamente la linea editoriale di Storia In Rete, che si impegna a stimolare e diffondere un dialogo il più possibile rispettoso di tutte le posizioni.