Home In primo piano A "Segreti" due puntate sui Medici: delitti a corte e l’Elettrice Palatina

A "Segreti" due puntate sui Medici: delitti a corte e l’Elettrice Palatina

Sabato 14 aprile alle 21.15 – Due puntate intriganti sui Medici a Segreti- i misteri della storia, condotto da Cesare Bocci su Tv2000. Nella prima si parla della morte di Francesco I e di sua moglie Bianca Cappello; nella seconda protagonista è Anna Maria de’ Medici, l’Elettrice Palatina.
da TV2000
Delitto a corte – in casa de’ Medici. Una squadra di studiosi ha trovato le prove che il Granduca di Toscana Francesco I e la sua seconda – e chiacchieratissima – moglie, Bianca Cappello, sono stati avvelenati, probabilmente ad opera del fratello e successore di Francesco, Ferdinando de’ Medici. L’indagine, condotta tra fonti cinquecentesche, ricerche archeologiche e paleo patologia ha dimostrato effettivamente che i due potrebbero essere stati avvelenati come sempre si è sospettato. Una vera e propria inchiesta sui posti dove quel delitto si è consumato (tra Firenze, la Villa di Poggio a Caiano e una piccola chiesa fuori Firenze dove sono state ritrovate le prove dell’avvelenamento).
L’ultima dei Medici: l’Elettrice Palatina. Anna Maria de’ Medici ovvero una donna contro tutta l’Europa. Se Firenze custodisce ancora così tanti tesori d’arte il merito è della famiglia Medici ma soprattutto dell’ultima donna dei Medici, colei che impedì che – al pari di altre collezioni di altre collezioni di importanti famiglie italiane estinte – quei tesori venissero trasportati altrove. La storia dei Medici e dell’Italia deve quindi molto ad una donna straordinaria la cui vicenda, poco nota al grande pubblico, è strettamente legata ai tesori artistici di Firenze. La grande saga dei Medici ha riservato uno dei suoi capitoli migliori proprio nel finale, con la figura di Anna Maria Luisa de’ Medici (1667-1743), l’ultima della famiglia, sposa dell’Elettore palatino. E’ lei che deve raccogliere nell’estate 1737 l’eredità della secolare dinastia alla morte dell’ultimo erede maschio, il granduca Giangastone, suo fratello, morto senza eredi. Già da anni i governi europei hanno deciso che il Granducato andrà ad un ramo secondario degli Asburgo, i Lorena. Non potendo mantenere la sovranità dei Medici sulla Toscana, Anna Maria Luisa riesce però ad imporre una clausola decisiva per il futuro di Firenze e dell’Italia e cioè che tutte le opere d’arte della città non potranno in alcun modo essere trasferite altrove. Una clausola che Francesco Stefano di Lorena (marito di Maria Teresa d’Austria) cercherà più volte di aggirare scontrandosi con l’ultima Medici che di fatto guida il granducato fino alla morte (1743).
Il programma, prodotto da “La Storia In Rete” per Tv2000, ha la regia di Alessandra Gigante e i testi di Fabio Andriola.
[youtube]https://www.youtube.com/watch?time_continue=1&v=-DKlr3PklV4[/youtube]
[vimeo]https://vimeo.com/ondemand/elettricepalatina/76753949[/vimeo]

- Advertisment -

Articoli popolari

Dittatura digitale: ecco come ci stiamo consegnando al mondo delle macchine (e a chi le controlla)

“I mass media soffocano la diversità. Tutto viene a scarseggiare, tranne i dieci libri, i dieci dischi più venduti, i film...

Chiese distrutte tra Francia, Belgio, Inghilterra e Cile

Nel giugno 2020 i lavori di riqualificazione di un collegio universitario a Lille, Alta Francia, raggiungevano oltralpe rilevanza nazionale: oggetto del...

Genocidio armeno: forum a cura di “Arsenale delle idee”, in diretta FB, lunedì 12 ore 19

Lunedì 12 aprile 2021, alle ore 19.00 sulla pagina Fb dell’ Arsenale delle idee il forum: “Armeni: il genocidio negato” a partire dal...

Armeni, il genocidio negato, su Storia in Rete n. 180, aprile 2021

Centinaia di migliaia di morti, forse quasi un milione e mezzo. Un'intera civiltà cancellata dalle terre dove viveva da tremila anni....