Home Ultime notizie All'asta due documenti di Mussolini all'epoca della RSI

All’asta due documenti di Mussolini all’epoca della RSI

Vanno all’asta due documenti di Benito Mussolini: si tratta di una lettera dattiloscritta inviata il 27 settembre 1943 ad Adolf Hitler, con correzioni di mano del duce, poco dopo la nascita della Repubblica di Salò, e di una copia dattiloscritta di un telegramma al maresciallo Hermann Goering sulla situazione militare, indirizzato all’ambasciata d’Italia a Berlino e datato 10 ottobre 1944. I cimeli di notevole interesse storico, che illuminano sulla situazione politico-militare italiana dopo l’8 settembre 1943, saranno battuti dalla casa Bloosmbury a Roma giovedì 3 dicembre.

da IGN

Il primo documento è la minuta di una lettera inviata a Hitler tramite il maresciallo Rodolfo Graziani, ”per ragguagliarvi brevemente, ma esattamente sulla situazione italiana, così come mi appare dopo il mio ritorno dalla Germania. Situazione grave, e potrei dire tragica”. ”Le ragioni – sciveva Mussolini – non vi è bisogno di descriverle. Le immaginate facilmente. Ma più grave ancora della situazione materiale, è quella morale. Le grandi masse della popolazione sono ancora come sbandate dagli avvenimenti che si sono svolti fra il 25 luglio e l’8 settembre e sono oscillanti fra la volontà di ripresa e una specie di rassegnato fatalismo”. Mussolini informava Hitler che ”il Governo Fascista Repubblicano ha tenuto la sua prima seduta e fatto dichiarazioni di carattere programmatico” alla Rocca delle Caminate, residenza privata del duce, esponendo i principali obiettivi della Rsi.

Il secondo documento è la copia di un telegramma inviato il all’ambasciatore Filippo Anfuso dell’Ambasciata italiana di Berlino, a firma Mussolini. Il contenuto è prettamente militare: il dittatore fascista chiedeva di riferire a Goering circa la ”necessità di rafforzare con l’apporto di contingenti italiani l’organizzazione delle forze aeree germaniche”.

__________________________________

Inserito su www.storiainrete.com il 30 novembre 2009

- Advertisment -

Articoli popolari

La romanizzazione delle colonie in epoca fascista

Il destino di Roma? Civilizzare e pacificare le nazioni. Ma perché in epoca fascista si usava spesso il vocabolo “romanamente”? Semplicemente perché...

Cofrancesco: sulla Storia del ‘900 è gara a chi la spara più grossa…

di Dino Cofrancesco dal Huffington Post del 30 gennaio 2021 Il dovere della memoria nel nostro paese ―...

Cancel culture a San Francisco: il nome di Lincoln resta per evitare una causa

Il direttivo del distretto scolastico di San Francisco il 5 aprile scorso ha votato all'unanimità per annullare la decisione presa a...

Putsch in the USA

Forse non tutti sanno che anche gli U.S.A., negli anni Trenta, hanno rischiato di finire sotto una dittatura militare. La storia...