Home XX secolo Angoscia nucleare. I rifugi antiatomici della Svizzera

Angoscia nucleare. I rifugi antiatomici della Svizzera

Una galleria fotografica racconta come la neutrale Svizzera si sia preparata durante la guerra fredda a sopravvivere a uno scambio nucleare fra le due superpotenze. Un viaggio inquietante nell’incubo atomico, che oggi torna di attualità quando si susseguono le voci secondo le quali Berna avrebbe ripristinato l’obbligo a tenere razioni d’emergenza in casa per ogni cittadino elvetico… (SiR)

Da Swissinfo del 03.07.2009 SWI swissinfo.ch

Dagli anni ’60 in Svizzera è obbligatorio costruire dei rifugi antiatomici negli edifici abitativi nuovi. Oggi, in caso di necessità, nei rifugi vi è posto a sufficienza per dar protezione a tutta la popolazione. Un caso unico al mondo.

 

- Advertisment -

Articoli popolari

Ecco l”ultimo “crimine” del generale Patton

da Barbadillo.it - del 18 marzo 2015 Vorrei denunciare un recente crimine di guerra, ancora una volta a...

Mosca: chiuso il ristorante-kebab dedicato a Stalin

Giuseppe D'Amato per "Il Messaggero" del 14 gennaio 2021 Hanno chiuso il fast food Stal'in, i nostalgici del vecchio regime...

A proposito di Ezra Pound e della sua prigionia (che non fu a Coltano)

Ciclicamente, col passare delle stagioni e con la scomparsa dei sedicenti testimoni oculari, riaffiora, su carta stampata o sul web, la...

E’ sempre stato il Partito socialista il grande problema del PCI

Ho una grande stima di Luciano Canfora come studioso di filologia classica e di storia antica, ma molte volte il Nostro...