Home Nessuna categoria Egregio Signor Dracula… Suo affezionatissimo, Papa Pio II

Egregio Signor Dracula… Suo affezionatissimo, Papa Pio II

Come i più sanno il “vero” Conte Dracula conte non era affatto, e non era nemmeno transilvano, ma era voevoda, cioè principe, e valacco. Inoltre se non vampiro nonmorto, comunque era un tipo di quelli che nostra madre non vorrebbe mai che frequentassimo: signore della Valacchia, all’anagrafe faceva Vlad III. Era nato nell’attuale Romania, a Sighisoara, nel 1431 e morì in battaglia nel 1476. Fu un guerriero colto e implacabile che compì efferati delitti e stragi indicibili nell guerre contro i turchi ottomani. Il nome Dracula deriva dal titolo Dracul che il padre Vlad II si attribuì per la sua appartenenza all’ordine del Drago (draco in latino), ordine cavalleresco nato per difendere la cristianità dalle eresie e dall’invasione ottomana. Ed è in questa veste che Vlad III intrattenne rapporti con il Pontefice Romano, Papa Pio II (1405 – 1464, sul trono di Pietro dal 1458) che preoccupato dell’avanzata turca nei Balcani immaginò di poter trovare nel sanguinario principe un valido aiuto. Ma Vlad era troppo sanguinario anche per i non altissimi standard quattrocenteschi: nei suoi “Commentarii”, Pio II parla di Vlad III con parole di orrore e meraviglia, descrivendone le vicende tragiche e le imprese leggendarie. Per qualcuno i due si sarebbero anche incontrati a Firenze. Ma tra i due la distanza era tale che Papa Piccolomini preferì accordarsi con Matteo Corvino d’Ungheria per controllare l’esplosiva situazione danubiana. E con i suoi “Commentari” ha lasciato una traccia, autorevole, in più per ricostruire la figura storica del vero Dracula.

- Advertisment -

Articoli popolari

Fake news prima dell’era social: la stampa e la Guerra del Golfo del ’91

Il 17 gennaio 1991 scattava l'operazione militare "Tempesta nel Deserto" la più grande operazione militare Usa dalla Seconda guerra mondiale. Proprio il 17 gennaio...

Ecco l”ultimo “crimine” del generale Patton

da Barbadillo.it - del 18 marzo 2015 Vorrei denunciare un recente crimine di guerra, ancora una volta a...

Mosca: chiuso il ristorante-kebab dedicato a Stalin

Giuseppe D'Amato per "Il Messaggero" del 14 gennaio 2021 Hanno chiuso il fast food Stal'in, i nostalgici del vecchio regime...

Dalle Foibe all’Esodo. Il nuovo speciale di Storia in Rete in edicola e pdf

In edicola e in PDF è disponibile il nuovo speciale monografico di "Storia in Rete", dedicato alle questioni della frontiera orientale...