Home Ultime notizie Censurata a Parigi reclame Swatch su Maria Antonietta

Censurata a Parigi reclame Swatch su Maria Antonietta

“Maria Antonietta avrebbe perso la testa”: le autorità francesi hanno censurato lo slogan ironico della pubblicità del gruppo Swatch che doveva comparire a grandi lettere su un cartellone gigante a Piazza della Concordia a Parigi, luogo dove la regina di Francia venne decapitata il 16 ottobre 1793. La DRAC, Direzione regionale degli affari culturali, ha vietato infatti la pubblicazione di questo gioco di parole giudicandolo “troppo provocatorio”. Inoltre, continua la DRAC, lo slogan “reca offesa al monumento e alla sua storia”.

 

La regina Maria Antonietta venne ghigliottinata su quella che allora era la Piazza della Rivoluzione, già Piazza Luigi XV, e che dopo il fiume di sangue causato dal Terrore venne ribattezzata Piazza della Concordia. La stampa francese, riportando la notizia, si è chiesta ironicamente se il motivo della censura non sia il fatto che lo slogan sia “troppo rivoluzionario”. «Abbiamo esposto lo stesso cartellone su altri monumenti parigini emblematici, da Piazza Vendôme al Museo del Louvre, e non c’è mai stato alcun problema», ha commentato Florence Ollivier, direttrice generale di Swatch Group France. Per lei comunque l’importante è che nel manifesto “corretto” (ora nella piazza si può ammirare la seconda versione modificata) sia rimasto lo sfondo con le rose (i fiori preferiti da Maria Antonietta) e in primo piano l’orologio da pubblicizzare, sempre di colore rosa. Peccato che senza lo slogan incriminato non si capisca più il senso della pubblicità.

La pubblicità della Swatch a Piazza della Concordia prima e dopo le polemiche

- Advertisment -

Articoli popolari

Dittatura digitale: ecco come ci stiamo consegnando al mondo delle macchine (e a chi le controlla)

“I mass media soffocano la diversità. Tutto viene a scarseggiare, tranne i dieci libri, i dieci dischi più venduti, i film...

Chiese distrutte tra Francia, Belgio, Inghilterra e Cile

Nel giugno 2020 i lavori di riqualificazione di un collegio universitario a Lille, Alta Francia, raggiungevano oltralpe rilevanza nazionale: oggetto del...

Genocidio armeno: forum a cura di “Arsenale delle idee”, in diretta FB, lunedì 12 ore 19

Lunedì 12 aprile 2021, alle ore 19.00 sulla pagina Fb dell’ Arsenale delle idee il forum: “Armeni: il genocidio negato” a partire dal...

Armeni, il genocidio negato, su Storia in Rete n. 180, aprile 2021

Centinaia di migliaia di morti, forse quasi un milione e mezzo. Un'intera civiltà cancellata dalle terre dove viveva da tremila anni....