Home Ultime notizie Gli ebrei delle Baleari ricevono scuse per l'Inquisizione

Gli ebrei delle Baleari ricevono scuse per l’Inquisizione

notizie-dal-mondo-della-storia1.png (90×90)Il presidente della regione spagnola delle Isole Baleari Francesc Antich ha ufficialmente chiesto scusa alla comunità ebraica per le persecuzioni subite da parte dell’Inquisizione fra 15° e 17° secolo. “Abbiamo deciso di riunirci qui per riconoscere la grave ingiustizia commessa contro quei maiorcani che furono accusati, perseguitati, incriminati e condannati a morte per la loro fede e le loro convinzioni” ha detto Antich alla cerimonia a Palma di Maiorca.

Alla fine del 15° secolo i sovrani spagnoli Ferdinando ed Isabella crearono l’Inquisizione per spazzare via le ultime sacche clandestine di fede islamica ed ebraica rimaste in Spagna dopo la Reconquista. Molti ebrei e mussulmani, infatti, nonostante la conversione pubblica al Cattolicesimo, continuavano a praticare segretamente le religioni ancestrali e nel tentativo di creazione di una Spagna unita e cristiana, questo era considerato un crimine gravissimo e un tradimento dello Stato. L’Inquisizione spagnola venne dunque creata come polizia di Stato, nonostante il parere contrario di Roma.

Nelle Baleari 34 ebrei furono inquisiti, condannati alla garrota e quindi i loro corpi bruciati nel 1691. Altri tre, fra cui un rabbino, finirono invece arsi vivi al rogo.

La proposta di questa cerimonia è venuta da un gruppo di discendenti degli ebrei fuggiti col decreto di espulsione del 1492, che oggi vivono in Israele, e che hanno lodato l’iniziativa come “un importante gesto di riconciliazione”.

_____________________________

Inserito su www.storiainrete.com il 14 maggio 2011

- Advertisment -

Articoli popolari

Fake news prima dell’era social: la stampa e la Guerra del Golfo del ’91

Il 17 gennaio 1991 scattava l'operazione militare "Tempesta nel Deserto" la più grande operazione militare Usa dalla Seconda guerra mondiale. Proprio il 17 gennaio...

Ecco l”ultimo “crimine” del generale Patton

da Barbadillo.it - del 18 marzo 2015 Vorrei denunciare un recente crimine di guerra, ancora una volta a...

Mosca: chiuso il ristorante-kebab dedicato a Stalin

Giuseppe D'Amato per "Il Messaggero" del 14 gennaio 2021 Hanno chiuso il fast food Stal'in, i nostalgici del vecchio regime...

Dalle Foibe all’Esodo. Il nuovo speciale di Storia in Rete in edicola e pdf

In edicola e in PDF è disponibile il nuovo speciale monografico di "Storia in Rete", dedicato alle questioni della frontiera orientale...