Home Enigmi Il radiocarbonio svela l'età del "Manoscritto Voynich"

Il radiocarbonio svela l’età del “Manoscritto Voynich”

Grazie alla datazione del carbonio-14 i ricercatori della “UA’s Department of Physics” in Arizona, hanno stabilito con precisione l’età del “Manoscritto Voynich”, considerato il libro più misterioso del mondo.

da Net1News del 15 febbraio 2011 News

Il manoscritto Voynich,  è tutt’oggi l’unico libro scritto nel Medioevo non ancora decifrato. Tra le sue pagine in pergamena vi sono immagini alchemiche, astronomiche e di piante mai viste, ma è anche  scritto in un idioma che non appartiene ad alcun sistema alfabetico/linguistico conosciuto. In molti, nel corso del tempo, hanno cercato di decifrare il suo criptico significato, senza alcun successo.

Di proprietà della Beinecke Rare Book e della Biblioteca del Yale in cui è custodito, il manoscritto fu scoperto nella Villa Mondragone nei pressi di Roma nel 1912 dal rivenditore di libri antichi Wilfrid Voynich mentre valutava una cassa di libri offerti in vendita dalla Compagnia di Gesù. Il suo scopritore passò gli anni di vita cercando di comprenderne il mistero, senza giungere ad alcun risultato tangibile.

Il team di scienziati, diretto da Greg Hodgins della “UA’s Department of Physics” in Arizona, hanno prelevato dei campioni microscopici di fibra dalla pergamena per ottenere una datazione al radiocarbonio. I risultati sono sorprendenti. Il manoscritto sarebbe più antico di almeno 100 anni, risalendo pertanto al XV secolo. Mentre Hodgins sottolinea che qualsiasi cosa al di là dell’aspetto della datazione è fuori della sua competenza, ammette che è altrettanto affascinato dal libro come tutti gli altri studiosi che hanno cercato di svelare la sua storia e il suo significato.  “Trovo che questo manoscritto sia assolutamente affascinante. Mettere insieme queste cose è stato fantastico. Si tratta di un grande puzzle che nessuno ha ancora svelato”, conclude Hodgins.

________________________________

Inserito su www.storiainrete.com il 16 febbraio 2011

- Advertisment -

Articoli popolari

Apologie. Omaggio a Rosa Luxemburg, “Rosa della Libertà”

Chi mi conosce sa che da moltissimi anni non ho più manifestato posizioni di simpatia o di comprensione nei confronti della...

1947: il PCI voleva che l’Italia si tenesse le sue colonie

di Pierluigi Romeo di Colloredo-Mels - da Storia In Rete n. 178 - gennaio-febbraio 2021 Mentre sull’onda dei vandalismi...

PCI 1921-’21. Perché non abbiamo bisogno di una Norimberga per il Comunismo

Cento anni fa nasceva il Partito Comunista Italiano. Lo ricordano non tantissimi, e fra questi soprattutto i nostalgici (pochi) e gli...

Ufo, la Cia svela migliaia di dossier governativi

di Roberto Vivaldelli - da Il Giornale del 15/01/2021 Migliaia di documenti declassificati della Cia sui cosiddetti Ufo - oggetti...