Home VIDEO Le cortigiane del Rinascimento

Le cortigiane del Rinascimento

Tra Roma, Firenze e Venezia le antenate delle odierne “escort girl” di lusso avevano i loro quartieri, le loro case, i loro vizi, i loro hobby, i loro clienti a cinque stelle ma anche le loro chiese. Divise tra “donne di strada” e di “alto bordo” le cortigiane erano tenute sotto controllo — spesso pagavano le tasse – dalle autorità — ad esempio a Firenze e Venezia era tenuto un elenco delle professioniste — ma tollerate e ancora più spesso frequentate, le Cortigiane non hanno lasciato solo un ricordo di dissolutezza e arrivismo ma hanno lasciato le proprie tracce nelle strade (vicolo dell’Onestà a Firenze, il Ponte delle Tette a Venezia) nella storia della letteratura e in quadri famosi. Il ricordo di alcune di loro è arrivato fino a noi, anche per meriti culturali e artistici, diretti o indiretti: Veronica Franco a Venezia, la “Rossina” o la “Riccia” (amata da Machiavelli) di Firenze o la Divina Imperia a Roma.

- Advertisment -

Articoli popolari

Ma a che servono libri come «E allora le foibe»di Eric Gobetti?

Diciamolo subito: di Eric Gobetti avevo letto L'occupazione allegra. Gli italiani in Jugoslavia (1941-1943) (Carocci, 2007) e Alleati del nemico. L'occupazione...

Franchetti, Appelius, Barzini. Italiani di altri tempi

Sollecitato da un originale festival della lettura, l’ormai decennale “Naxoslegge”, organizzato dalla vulcanica Fulvia Toscano nella bellissima località Giardini Naxos, ho...

A rischio la più importante statua di Lincoln negli Stati Uniti

Alla fine il cappio della cancel culture inizia a stringersi anche intorno alla figura di Abramo Lincoln. Fino a qualche anno...

Luigi XIV il re rivoluzionario che ritardò la rivoluzione

Matteo Sacchi - da Il Giornale di mercoledì 17/02/2021 Philip Mansel racconta l'ascesa di un monarca ragazzino che stabilizzò la...