Home Ultime notizie Scarpe di Maria Antonietta vendute all'asta per 43 mila €

Scarpe di Maria Antonietta vendute all’asta per 43 mila €

notizie-dal-mondo-della-storia1.png (90×90)Un paio di scarpe che si crede siano appartenute a Maria Antonietta d’Asburgo hanno recuperato oltre 43 mila euro in un’asta di lotti legati all’epoca della Rivoluzione Francese andata in scena a Tolone. Si tratta di calzature in seta bianca, decorate con nastri tricolori. Risalgono al 1790 e sono della stessa misura del piede della regina. La loro quotazione finale ha superato abbondantemente le previsioni della vigilia, che non si spingevano oltre i 5 mila euro. Secondo alcuni storici le scarpe passate di mano potrebbero essere quelle indossate dalla moglie di Luigi XVI durante la celebrazioni della festa nazionale del 14 luglio 1790. Maria Antonietta, oggetto di un profondo risentimento in Francia per la sua leggendaria stravaganza, venne giustiziata alla ghigliottina nel mese di ottobre del 1793, perché giudicata colpevole di alto tradimento dal Tribunale rivoluzionario, seppur senza prove tangibili.

(da DeluxeBlog.it Deluxeblog.it del 28 marzo 2012)

____________________________

Inserito su www.storiainrete.com il 29 marzo 2012

- Advertisment -

Articoli popolari

Irlanda senza pace: ora Londra sfrutta Heaney per celebrare l’occupazione dell’Ulster

Ironia della sorte, dopo esattamente un secolo dalla nascita della Repubblica d’Irlanda, istituita il 6 dicembre 1921 con la firma apposta...

Apologie. Omaggio a Rosa Luxemburg, “Rosa della Libertà”

Chi mi conosce sa che da moltissimi anni non ho più manifestato posizioni di simpatia o di comprensione nei confronti della...

1947: il PCI voleva che l’Italia si tenesse le sue colonie

di Pierluigi Romeo di Colloredo-Mels - da Storia In Rete n. 178 - gennaio-febbraio 2021 Mentre sull’onda dei vandalismi...

PCI 1921-’21. Perché non abbiamo bisogno di una Norimberga per il Comunismo

Cento anni fa nasceva il Partito Comunista Italiano. Lo ricordano non tantissimi, e fra questi soprattutto i nostalgici (pochi) e gli...