Home Stampa italiana 1 Scempio ai Fori Imperiali: colata di asfalto al posto dei sampietrini

Scempio ai Fori Imperiali: colata di asfalto al posto dei sampietrini

Una colata di asfalto decisamente poco intonata a bellezze archeologiche patrimonio dell’Unesco. Ma tant’è. In via dei Fori Imperiali, nel tratto tra la fermata della metro a Largo Corrado Ricci, i sampietrini non ci sono più. Il consorzio metro C, come da accordi con il Campidoglio, ha ricoperto la strada post scavi con del semplice bitume. Da questa notte il risultato è quello che vedete in foto. Niente pavè, troppo costoso.

da RomaToday del 4 dicembre 2015

Una soluzione per risparmiare che è comunque provvisoria, si intende. Dovendo tornare prossimamente a scavare negli stessi luoghi, ripristinare i sampietrini per poi toglierli e rimetterli una seconda volta è forse parso un po’ uno spreco. Ma il punto è, provvisorio quanto?

I tempi della terza linea metropolitana sono cosa nota. Slittano di mese in mese tra pagamenti arretrati e blocchi dei cantieri. Per San Giovanni si parla, forse, di apertura a Giubileo finito. Ma il nodo di scambio al Colosseo non lo vedremo certo prima del 2020. E l’asfalto rimane lì, non è chiaro quanto. Sicuramente accoglierà i pellegrini per l’Anno Santo.

“Un altro scempio che si aggiunge a un’area già messa a dura prova, con il muro di Cederna distrutto e il giardino di Villa Rivaldi sventrato, i monumenti imbracati per evitare crollli, sembra un luogo apocalittico. Fossi un turista mi spaventerei”. A commentare il paesaggio quasi industriale tra cantieri aperti, terreni sbancati, ruspe in bella vista, la consigliera del I municipio, Nathalie Naim. “E’ assurdo che con appalti milionari non ci siano i soldi per rimettere almeno i sampietrini. Va bene che si tratta di una copertura provvisoria, ma almeno per un luogo come i Fori Imperiali si poteva fare decisamente meglio”.

 

VUOI SAPERNE DI PIU’ SULLA DEVASTAZIONE DEL PATRIMONIO ARCHITETTONICO DEL NOVECENTO A ROMA?

LEGGI L’INCHIESTA SUL MUSEO DELLA CIVILTA’ ROMANA NEL NUMERO DI NOVEMBRE-DICEMBRE DI STORIA IN RETE!!

- Advertisment -

Articoli popolari

Ecco l”ultimo “crimine” del generale Patton

da Barbadillo.it - del 18 marzo 2015 Vorrei denunciare un recente crimine di guerra, ancora una volta a...

Mosca: chiuso il ristorante-kebab dedicato a Stalin

Giuseppe D'Amato per "Il Messaggero" del 14 gennaio 2021 Hanno chiuso il fast food Stal'in, i nostalgici del vecchio regime...

A proposito di Ezra Pound e della sua prigionia (che non fu a Coltano)

Ciclicamente, col passare delle stagioni e con la scomparsa dei sedicenti testimoni oculari, riaffiora, su carta stampata o sul web, la...

E’ sempre stato il Partito socialista il grande problema del PCI

Ho una grande stima di Luciano Canfora come studioso di filologia classica e di storia antica, ma molte volte il Nostro...