Home Archivio arretrati Storia In Rete n° 17, marzo 2007

Storia In Rete n° 17, marzo 2007

Storia In Rete n° 17 di marzo si occupa di uno dei miti del XX secolo, Ernesto “Che” Guevara, mettendone in luce gli aspetti controversi e oscuri. E dagli errori e orrori commessi da Che si passa a quelli – infinitamente più atroci – commessi dagli stessi croati in Iugoslavia durante la Seconda guerra mondiale: una risposta alle critiche del presidente croato Mesic sui crimini di guerra che sarebbero stati commessi dalle truppe italiane. Con un passo indietro, si torna alla Grande Guerra, con l’attacco austroungarico sul San Michele a colpi di gas e mazze ferrate, e quindi al Medioevo, con un ritratto di Iacopone da Todi. Poi Catone e Scipione, lo scontro dei giganti nell’Antica Roma.

Tutto questo e molto altro, su “Storia in Rete” di marzo!!.

.

Guarda la copertina di Storia in Rete n° 17

Leggi il sommario di Storia in Rete n° 17

Che Guevara, un mito che si infrange davanti alla dura realtà

Crimini italiani in Iugoslavia… e quelli iugoslavi in Iugoslavia? da Mesic l’Italia non prende lezioni di Storia

San Michele 1916: con gas e mazze ferrate gli austroungarici sfondano il fronte italiano

Il mistero di Rudolf Hess dalle pagine del diario di Rochus Misch

Jacopone da Todi: pazzo, mistico o santo?

Antica Roma: lo scontro fra titani di Scipione l’Africano e Catone il Censore



- Advertisment -

Articoli popolari

Ecco l”ultimo “crimine” del generale Patton

da Barbadillo.it - del 18 marzo 2015 Vorrei denunciare un recente crimine di guerra, ancora una volta a...

Mosca: chiuso il ristorante-kebab dedicato a Stalin

Giuseppe D'Amato per "Il Messaggero" del 14 gennaio 2021 Hanno chiuso il fast food Stal'in, i nostalgici del vecchio regime...

A proposito di Ezra Pound e della sua prigionia (che non fu a Coltano)

Ciclicamente, col passare delle stagioni e con la scomparsa dei sedicenti testimoni oculari, riaffiora, su carta stampata o sul web, la...

E’ sempre stato il Partito socialista il grande problema del PCI

Ho una grande stima di Luciano Canfora come studioso di filologia classica e di storia antica, ma molte volte il Nostro...