Archivio: ‘ GAP ’

Storia in Rete 112-113, febbraio marzo

25 febbraio

GUARDA L’ANTEPRIMA SFOGLIABILE DI STORIA IN RETE n. 112-113 (formato flash)

Storia in Rete di febbraio-marzo fa un tuffo fra Medioevo e i nostri giorni con la vicenda degli Antipapi: protagonisti di un nuovo saggio di successo di Elena Percivaldi, …

Ex GAP Cavaterra: “abbattere statue fasciste del Foro Italico”

7 luglio

«Lancio un appello al ministro della Difesa Pinotti perché ritrascriva nei libri di scuola la storia della Resistenza, ‘racconti’ quali sono state le nefandezze del Fascismo e soprattutto butti giù, dal Foro Italico, le statue di Mussolini. Possibile che nessuno …

Gentile, l’onta partigiana di assassinare un filosofo

2 aprile

Settanta anni fa uccisero un filosofo. Ammazzarono un uomo mite. Spararono nove colpi di pistola nel torace di un grande pensatore. Erano le due del pomeriggio. Il sole del 15 Aprile 1944 già tiepido. A Firenze, sulla collina del Salviatino, …

Via Rasella, un caso ancora aperto. A 70 anni dall’attentato

24 marzo

Nel numero 80 di “Storia in Rete”, in occasione della morte dell’autore materiale dell’attentato di via Rasella, Rosario Bentivegna, e delle polemiche riaccese attorno a quell’azione partigiana così controversa, tornammo sulla questione cercando di rimettere in ordine le cose che

Storia in Rete numero 91, maggio 2013

11 maggio

Storia in Rete di maggio analizza a fondo la polemica sul nuovo libro di Sergio Luzzatto, “Partigia”, attorno alla vicenda di Primo Levi partigiano e della fucilazione di due compagni di cui fu testimone. Un caso mediatico ben costruito? Un’apertura …

Morto Rosario Bentivegna, l’uomo dell’attentato di Via Rasella

3 aprile

«Manca Carla questa sera». Un mese fa in Campidoglio Rosario Bentivegna, morto lunedì sera, aveva ricordato la persona a cui era stato più legato nella sua vita di partigiano e medico del lavoro: Carla Capponi, scomparsa qualche anno fa. Alla …

Via Rasella, l’ex GAP: «per favore non chiamatelo attentato»

30 marzo

Rastrellamento dei tedeschi in via Rasella«Via Rasella fu un atto di guerra. Per favore non chiamatelo attentato. Noi eravamo combattenti per la libertà». A 68 anni da quel 23 marzo 1944, parla Mario Fiorentini, il regista dell’azione partigiana che uccise trentatre SS polizei del Battaglione …