Archivio: ‘ immigrazione ’

Storia in Rete n. 148-149, febbraio-marzo 2018

8 marzo

Il lato oscuro delle migrazioni umane è fatto di popoli autoctoni ridotti a minoranze e chiusi in riserve o di teschi nelle bacheche dei musei con su un cartellino che recita la scritta “estinto”. Questo è il riassunto di 50.000 …

Le migrazioni inesorabili che segnarono la fine dei Neanderthal

6 novembre

Le migrazioni inesorabili che segnarono la fine dei NeanderthalLa scomparsa dei Neanderthal potrebbe non essere dovuta a un vantaggio evolutivo degli uomini moderni legato a fattori ecologici, biologici o culturali. La loro sostituzione da parte della nostra specie sarebbe invece dovuta alle dinamiche demografiche innescate da un lento …

Storia in Rete n. 140, giugno 2017

9 giugno

Chi ha voluto la morte dei fratelli Rosselli? Ottant’anni fa Carlo e Nello Rosselli furono assassinati da terroristi neri francesi affiliati alla “Cagoule”. Per ordine dei servizi segreti italiani? Di Ciano, Anfuso o addirittura dello stesso Mussolini? O per un’astuta …

Storia in Rete n. 132-134, ottobre-dicembre 2016

17 novembre

No, non siamo diventati un trimestrale, ma per mantenere la periodicità e consentire per il 2017 una maggiore regolarità delle uscite, abbiamo dovuto prevedere una tantum una numerazione inconsueta. Tranquillizziamo dunque i lettori: Storia in Rete continuerà a uscire mensilmente!…

L’Impero romano? Cadde per i pochi nati e i troppi stranieri

13 ottobre

Già esaurito e in ristampa, il libro dello storico Michel De Jaeghere “Gli ultimi giorni dell’Impero Romano” che arriva ora in Italia (Leg, pagg. 624, euro 34), è uscito due anni fa in Francia e, là, ha sollevato un putiferio.…

L’odioso mito del Mediterraneo incrocio di popoli e culture

5 agosto

L’ondata migratoria dai paesi d’Africa e Medio Oriente verso il Vecchio Continente, oltre a disordini sociali nei Paesi d’arrivo e infiniti lutti nel Mediterraneo, ha innescato in Occidente una sorta di idolatria dell’integrazione, che sfrutta una tragedia umana nel nome …

Se lo Stato italiano ha dichiarato guerra alla Storia

12 maggio

In un lungo articolo, Ernesto Galli della Loggia mette il dito nella piaga della “buona scuola” prevista dal governo in carica. Una scuola che cancella la storia perché non è utile – anzi, dannosa – al “radioso” futuro che le

Ida Magli, intervista con una grande intellettuale inascoltata

22 febbraio

Ci ha lasciato ieri Ida Magli, antropologa e tra le intellettuali più lucide, coraggiose e controcorrente della cultura italiana degli ultimi decenni. Immigrazione, Mitologia dell’Unione Europea, difesa dell’identità italiana: questi i temi su cui la Magli si è dedicata con

Galli della Loggia: integrare sì, ma senza sensi di colpa

10 gennaio

Quando da molte parti s’invoca verso gli immigrati una politica volta all’integrazione, di che cosa parliamo in realtà? Che cosa intendiamo esattamente? E per cominciare: in che cosa pensiamo che gli immigrati debbano integrarsi? Lo ha detto chiaramente l’altro ieri …

Non dimentichiamo la lezione delle invasioni barbariche

27 dicembre

Ogni giorno dalle coste della Libia e della Turchia arrivano in Europa migliaia di persone che fuggono da paesi in guerra e da zone conquistate da bande fanatiche. Non è un fenomeno nuovo.

Francesco Alberoni dal Giornale del 20/12/2015 il Giornale, ultime notizie

Vuoi