Archivio: ‘ Ofanto ’

“Siamo i figli di Annibale Difendiamo il campo di battaglia”

21 giugno

Dopo le notti di temporali, in questa piana di viti e ulivi la terra rigurgitava ossa come se li fiorisse dal suo ventre. Ossa di vinti e vincitori, consoli e traditori. Fosse comuni e fosse nobili, perché il più grande …