Home Stampa estera USA, "antirazzisti" peggio dell’ISIS: calci alla statua confederata

USA, "antirazzisti" peggio dell’ISIS: calci alla statua confederata

Durham, 16 ago – Uno scempio, una furia iconoclasta degna dell’Isis. Guardando le immagini degli antifa impegnati ad abbattere e prendere a calci la statua di un soldato confederato a Durham in North Carolina, il paragone con distruzione dei reperti archeologici di Ninive o dei templi di Palmira da parte del Califfato viene automatico.
Di Davide Romano dal Il Primato Nazionale del 17 agosto 2017
Il fatto è avvenuto lunedì scorso. L’abbattimento della statua posta di fronte al tribunale di Durham nel 1924, rappresentante un soldato confederato con sotto la scritta “in memoria dei ragazzi che indossarono il grigio”, era stato ordinato dalle autorità locali.
Gli “antirazzisti” però, hanno pensato bene di indire una mobilitazione e di abbattere loro stessi la statua. Una volta caduta in terra hanno pensato bene di “infierire” riempiendola di calci e sputi.
[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=mvkvfV5bCPU[/youtube]
 
ULTIM’ORA: Trump contro la rimozione delle statue sudiste: «La storia e la cultura del Paese fatte a pezzi»

- Advertisment -

Articoli popolari

Dittatura digitale: ecco come ci stiamo consegnando al mondo delle macchine (e a chi le controlla)

“I mass media soffocano la diversità. Tutto viene a scarseggiare, tranne i dieci libri, i dieci dischi più venduti, i film...

Chiese distrutte tra Francia, Belgio, Inghilterra e Cile

Nel giugno 2020 i lavori di riqualificazione di un collegio universitario a Lille, Alta Francia, raggiungevano oltralpe rilevanza nazionale: oggetto del...

Genocidio armeno: forum a cura di “Arsenale delle idee”, in diretta FB, lunedì 12 ore 19

Lunedì 12 aprile 2021, alle ore 19.00 sulla pagina Fb dell’ Arsenale delle idee il forum: “Armeni: il genocidio negato” a partire dal...

Armeni, il genocidio negato, su Storia in Rete n. 180, aprile 2021

Centinaia di migliaia di morti, forse quasi un milione e mezzo. Un'intera civiltà cancellata dalle terre dove viveva da tremila anni....