Home Ultime notizie Cina: scoperti altri 110 guerrieri di terracotta

Cina: scoperti altri 110 guerrieri di terracotta

notizie-dal-mondo-della-storia1.png (90×90) Gli archeologi cinesi hanno scoperto altri 110 guerrieri di terracotta, parte della famosa armata costruita per presidiare la tomba del primo Imperatore del celeste impero. I guerrieri di terracotta a grandezza naturale sono stati trovati nel corso degli scavi presso il mausoleo dell’imperatore Qin nella città di Xi’an, nel nord della Cina. Oltre ai guerrieri sono stati ritrovati 12 cavalli e parti di carri, armi e altri strumenti.

Shen Maosheng, responsbile del museo dei guerrieri e dei cavalli di terracotta di Qin Shihuang precisa che si tratta della “scoperta più significativa degli ultimi tempi. Le statue ritrovate sono in ottimo stato di conversazione anche, per la prima volta, per quanto riguarda la pittura”. Oltre alle terracotte è stato ritrovato anche uno scudo usato dai soldati nella dinastia Qin (221-206 avanti cristo). Lo scudo è dipinto in rosso e verde con disegni geometrici.

Da TMNews dell’11 giugno 2012 

_____________________

Inserito su www.storiainrete.com il 17 giugno 2012

- Advertisment -

Articoli popolari

Putsch in the USA

Forse non tutti sanno che anche gli U.S.A., negli anni Trenta, hanno rischiato di finire sotto una dittatura militare. La storia del...

5 Maggio 1936, Badoglio entra vittorioso in Addis Abeba. L’Etiopia agli occhi dell’Europa di allora

Addis Abeba, 5 Maggio 1936 - Ottantacinque anni fa il Maresciallo Badoglio, “alle ore 16, alla testa delle truppe vittoriose”, entrava in Addis...

Intervista a Messina: “Le stragi dei Savoia? Una leggenda esagerata. E il Meridione fu decisivo nel Risorgimento”

L'autore di "Italiani per forza": "Il Sud partecipò con tutti i ceti sociali" di Luigi Mascheroni da Il Giornale...

Napoleone senza maschera. In edicola il nuovo speciale di Storia in Rete

Alla vigilia dell'anniversario dei 200 anni dalla morte dell'Imperatore (5 maggio 1821) è in distribuzione nelle edicole e sulla piattaforma "Ezpress.it"...