Home Archivio arretrati Storia in Rete n. 107 - settembre 2014

Storia in Rete n. 107 – settembre 2014

Storia in Rete di settembre si dedica a due casi legati a doppio filo alle carte di Mussolini: si apre con la vicenda Guareschi-De Gasperi: possibile – come sostiene un recente saggio – che su questa vicenda possa essere stata scritta la parola “fine”? Evidentemente no, e Storia in Rete vi spiega perché. Poi, documenti inediti: se le clausole del Lungo Armistizio del 1943 rimasero segrete fino a dopo la fine del conflitto, Mussolini ne venne informato. Ma perché non fece rivelare gli sconvolgenti articoli della resa incondizionata alla sua propaganda? Dalle carte sparite (o ritrovate) a quelle che rischiano d’essere disperse: possibile che l’Archivio Centrale dello Stato debba essere “delocalizzato”?

E ancora, il Bimillenario della morte di Augusto: l’ennesimo “anniversario mancato”, per un motivo ben preciso: Augusto è un grande della Storia che oggi risulta del tutto “politicamente scorretto”. Anzi, ci sarebbe la fila per denunciarlo… Imperialista, maschilista, omofobo, nemico dell’immigrazione, apologeta del “deprecato dittatore”… Poi, Medioevo sotto le lenzuola: un nuovo saggio racconta la vita quotidiana nei “secoli bui”, e non poteva mancare un capitolo sui piaceri della carne. Dal Medioevo al Risorgimento: cade in questi giorni il 150° del passaggio di capitale da Torino a Firenze. Un trauma per l’Italia appena riunificata. Quindi Storia in Rete va a colloquio con Giampaolo Romanato sulla sua biografia di papa Pio X, finalista al premio Acqui Storia. E – ultimo ma non ultimo – Hayao Miyazaki, il maestro dell’animazione giapponese che nel suo ultimo film sospeso fra storia e sogno omaggia l’Italia e il suo grande genio Gianni Caproni.   Tutto questo e molto altro su Storia in Rete di settembre!!

 

VUOI ACQUISTARE IL NUMERO 107 DI STORIA IN RETE IN PDF? CLICCA QUI!

TI SEI PERSO QUALCHE COSA? VEDI NELL’ARCHIVIO DEI NUMERI ARRETRATI

- Advertisment -

Articoli popolari

Putsch in the USA

Forse non tutti sanno che anche gli U.S.A., negli anni Trenta, hanno rischiato di finire sotto una dittatura militare. La storia...

5 Maggio 1936, Badoglio entra vittorioso in Addis Abeba. L’Etiopia agli occhi dell’Europa di allora

Addis Abeba, 5 Maggio 1936 - Ottantacinque anni fa il Maresciallo Badoglio, “alle ore 16, alla testa delle truppe vittoriose”, entrava in Addis...

Intervista a Messina: “Le stragi dei Savoia? Una leggenda esagerata. E il Meridione fu decisivo nel Risorgimento”

L'autore di "Italiani per forza": "Il Sud partecipò con tutti i ceti sociali" di Luigi Mascheroni da Il Giornale...

Napoleone senza maschera. In edicola il nuovo speciale di Storia in Rete

Alla vigilia dell'anniversario dei 200 anni dalla morte dell'Imperatore (5 maggio 1821) è in distribuzione nelle edicole e sulla piattaforma "Ezpress.it"...