Archivio: ‘ Luigi XVII ’

L’énigme de Louis XVII relancée par l’ADN

15 luglio

Les résultats d’une nouvelle analyse accréditeraient l’hypothèse que le fils de Marie-Antoinette et de Louis XVI ne serait pas mort en 1795 à la prison du Temple, mais cinquante ans plus tard en Hollande.

di Delphine de Mallevoüe da Le …

Storia in Rete numero 100, febbraio 2014

20 febbraio

Storia in Rete n. 100! Completamente rinnovata nella copertina e nella veste grafica, sempre coerente con la sua missione di fare Storia come nessun’altra rivista fa in Italia

Questo numero racconta i 60 anni dal ritorno di Trieste all’Italia, …

Storia in Rete numero 99, gennaio 2014

20 gennaio

Storia in Rete n. 99 presenta ai suoi lettori un dossier sull’altra metà della vergogna dello schiavismo, quello mussulmano. Un fenomeno storico durato oltre mille anni e che provocò danni all’Africa non inferiori di quelli della tratta atlantica. Ma soprattutto …

Storia in Rete numero 97-98, novembre-dicembre 2013

25 novembre

Storia in Rete n. 97-98 apre con una lunga anticipazione da “Tecnica della Sconfitta” di Franco Bandini, recentemente ripubblicato: una dura accusa alle classi dirigenti italiane e ai loro spesso immotivati complessi di inferiorità. Storia in Rete intervista quindi Dario …

Storia in Rete numero 96, ottobre 2013

21 ottobre

Storia in Rete di ottobre dedica l’apertura a un editoriale postumo a firma Ludovico Incisa di Camerana, il diplomatico, analista e storico scomparso nel maggio scorso. Quindi, l’interpretazione controcorrente della conquista spagnola dell’America: non un genocidio premeditato ma l’attimo …

Storia in Rete numero 95, settembre 2013

22 settembre

A settant’anni dalla più grande tragedia della storia italiana, l’8 settembre 1943, Storia in Rete si interroga sui suoi lati nascosti: quelli che mostrano un paese in ginocchio ma deciso a rialzarsi, invaso da nord e sud ma deciso a …

Storia in Rete numero 61-62, novembre-dicembre 2010

29 novembre

Storia in Rete di novembre-dicembre, nel suo quinto anniversario, viaggia all’interno delle storie degli uomini-fotocopia: dai sosia dei potenti, usati spesso loro malgrado per sviare i nemici o per semplice paranoia ai “falsi delfini”, i sedicenti figli di Luigi