Home Stampa italiana 1 TV2000: torna Cesare Bocci con "Segreti. I misteri della storia"

TV2000: torna Cesare Bocci con “Segreti. I misteri della storia”

Su Tv2000 torna il programma storico divulgativo condotto da Cesare Bocci: ‘Segreti. I misteri della storia’, dal 9 giugno ogni mercoledì alle ore 21.40. Le docu-inchieste condotte da Cesare Bocci sui misteri della storia, con il racconto di fatti e personaggi del passato, vedono l’attore accompagnare gli spettatori alla scoperta di uomini e donne che hanno segnato luoghi, eventi, comunità.

La prima puntata, dal titolo Maria di Nazareth, è dedicata alla figura della Madonna. A seguire, le puntate su:

la principessa Sissi (in onda il 16 giugno);

Paolo e Francesca (23 giugno);

Galileo Galilei (30 giugno);

Benedetto da Norcia e Celestino V (7 luglio);

il conte di Cavour (21 luglio);

Ignazio di Loyola e Niccolò Machiavelli (28 luglio);

Domenico Guzman e Francesco d’Assisi (4 agosto);

Chiara d’Assisi e Rita da Cascia (11 agosto);

Lourdes e Fatima (18 agosto);

Artemisia Gentileschi e Federico II da Montefeltro (25 agosto).

Un lungo viaggio in cui ci si imbatte in documenti spariti, morti ancora misteriose, enigmi nascosti in antiche reliquie e in opere celebri, complotti e delitti; ma nel corso del quale si incontrano anche vite straordinarie di santi e di donne coraggiose.
Condotto da Cesare Bocci, testi di Fabio Andriola, regia di Alessandra Gigante, prodotto da La Storia in Rete per TV2000.

9 giugno
Maria di Nazareth
Chi era Maria di Nazareth e come è diventata progressivamente consapevole della propria missione. Con Cesare Bocci un viaggio nel tempo: si torna molto indietro nella storia per ricostruire la vita di una semplice e giovanissima ragazza che scopre di essere stata prescelta da Dio per diventare madre di Gesù.

16 giugno
La vera storia di Sissi
Il nomignolo dell’imperatrice d’Austria e Ungheria nasce da un “qui pro quo”: la “L” di una firma scambiata per una “S”. Il cinema ha alimentato un mito, ma la storia invece racconta di una donna insicura, fragile, ossessionata dalla bellezza dei suoi capelli, dal peso forma, dall’igiene personale, sempre in viaggio e inseguita dalla sfortuna e dai lutti fino alla morte dell’unico figlio maschio, Rodolfo.

23 giugno
La vera storia di Paolo e Francesca
Risale al 1289, contornata da contrasti e alleanze politiche tra i signori di Ravenna e di Rimini, la tragica storia d’amore tra Paolo Malatesta e Francesca da Polenta, protagonisti del Canto V dell’Inferno di Dante. Furono davvero amanti (lei era la moglie di Gianciotto, fratello di Paolo), colti in flagrante e uccisi dal marito tradito di Francesca. Ma non erano entrambi né innocenti né giovani, almeno per gli standard dell’epoca: lei aveva 29 anni ed era sposata da 14, lui aveva 43 anni, una moglie e dei figli…

30 giugno
Galileo Galilei
Cesare Bocci racconta che Galileo Galilei (1564-1642), lo scienziato che più di altri visse la divisione tra fede e scienza in un continuo braccio di ferro con l’Inquisizione cattolica che alla fine lo vide soccombere e ad abiurare alcune delle sue convinzioni, fu condannato probabilmente a causa di un documento falso…

7 luglio
Benedetto da Norcia
Cesare Bocci ricostruisce la storia di Benedetto da Norcia, vissuto a cavallo tra il Quattrocento e il Cinquecento), santo fondatore dell’ordine dei monaci Benedettini. Nel monte di Montecassino, Benedetto compose la sua Regola verso il 540. Fondata sulla vita comunitaria, sulla buona condotta morale, e sulla scansione del tempo nelle varie occupazioni della giornata durante la quale la preghiera e il lavoro si alternano nel segno del motto ‘ora et labora’.

Un rebus chiamato Celestino V
Un velo di mistero avvolge la morte di Celestino V morte, primo papa a rinunciare all’ufficio di romano pontefice: recenti studi suggeriscono che fu ucciso, e i resti del suo corpo sono stati oltretutto protagonisti, alcuni anni or sono, di uno strano trafugamento…

14 luglio
Dentro la sindone
Cesare Bocce ricostruisce, attraverso antiche carte e documenti e con il parere degli esperti, la storia del Santo Sudario custodito nel Duomo di Torino. Fede, scienza e mistero si intrecciano da sempre attorno al lenzuolo utilizzato per coprire il corpo di Gesù nel Sepolcro.

21 luglio
Il conte di Cavour
Cesare Bocci delinea un quadro curioso e documentato dell’uomo che costruì l’Italia quasi senza conoscerla. È risaputo infatti che Il Conte di Cavour, maggior artefice del Risorgimento, nacque, visse e morì sempre nello stesso Palazzo di Torino; senza mai sposarsi ma avendo molte avventure galanti, ingaggiando duelli terribili con il re Vittorio Emanuele II o con Garibaldi e con i suoi avversari politici.

28 luglio
Ignazio di Loyola
Dalla genesi della conversione agli inizi da predicatore e consigliere spirituale. Ignazio era un soldato valoroso, il cui eroismo era riconosciuto da tutti. A trent’anni, durante la difesa di Pamplona, è stato ferito gravemente. Vicenda che provocò in lui un importante cambiamento interiore, fino a fargli compiere un pellegrinaggio verso Gerusalemme, passando per Roma, dove ha incontrato il Papa, decidendo di fondare la Compagnia di Gesù.

La vera storia di Niccolò Machiavelli
Con Cesare Bocci la biografia dello “scienziato della politica”, una delle figure del Rinascimento italiano più note al mondo: Machiavelli. Emergono i lati oscuri e poco nobili e noti di un grande pensatore, capace di unire colloqui memorabili con personaggi di primo piano, e l’incontro con prostitute o i bagordi con gli amici.

4 agosto
Domenico di Guzman
È conosciuto come il predicatore che sconfisse gli eretici col Rosario. Spagnolo della Castiglia, fondò a Tolosa l’Ordine dei Frati Predicatori basato sulla predicazione itinerante, la mendicità, una serie di osservanze di tipo monastico e lo studio approfondito. Ebbe una visione della Vergine Maria che gli additò il rosario come la preghiera più efficace per combattere le eresie di Catari e Albigesi senza violenza.

Francesco d’Assisi
Uno dei santi più importanti e influenti di tutta la storia della cristianità. Il documentario e il racconto di Cesare Bocci ripercorrono il contesto storico, politico e sociale in cui visse Francesco D’Assisi: le lotte tra Guelfi e Ghibellini, le crociate, il contrasto con il Papa…

11 agosto
Chiara d’Assisi
La storia di santa Chiara si intreccia con quella di san Francesco d’Assisi. Fu proprio Francesco che, nella chiesina di Santa Maria degli Angeli, le recise i biondi capelli, velò il suo capo e la rivestì di un rozzo saio con la ruvida corda dei suoi frati. Fondatrice di una numerosa famiglia religiosa: alla sua morte, le “figlie” sparse per il mondo riempivano già 120 monasteri.

Rita da Cascia
In bilico tra storia, antropologia e apologetica cristiana, la vicenda di Margherita – Rita da Cascia ha attraversato oltre cinque secoli. È la donna più venerata al mondo dopo la Madonna. Una santa straordinaria e miracolosa, una figura storica avvolta da alcuni misteri e leggende che la rendono affascinante ed enigmatica.

18 agosto
Lourdes e Fatima
Lourdes e Fatima sono i santuari Mariani tra i più conosciuti e frequentati al mondo. Entrambi luogo di apparizioni. A Lourdes, dove la Madonna apparve a Bernadette nel 1858, si stima che siano passate 800 milioni di persone. Di queste solo 69 sono state protagoniste di guarigioni fisiche inspiegabili, ma il vero segreto del luogo e della fede in Maria sta nel fatto che le guarigioni, tante e continue, sono per lo più spirituali.
Il mistero attorno a Fatima è nei tre messaggi rivelati dalla Madonna a tre pastorelli nel corso di alcune apparizioni iniziate il 13 maggio 1917. Alle apparizioni si accompagna un messaggio che invita l’umanità a pregare e a fare penitenza. Sui tre segreti si è molto dibattuto. Il Santuario porta il nome della figlia prediletta di Maometto e molti sono i pellegrini islamici che lo visitano, rendendolo ponte tra il mondo cristiano e l’Islam.

25 agosto
Artemisia Gentileschi
È stata forse la prima donna pittrice a poter guardare da pari a pari molti dei suoi più titolati colleghi maschi. L’avventura di Artemisia Gentileschi (1593-1653) è stata sia artistica che umana. E mentre l’avventura artistica è stata un crescendo di affermazioni e successi, sul fronte privato Artemisia si dovette scontrare con i suoi tempi che non accettavano facilmente che una donna potesse emanciparsi. Lo si vide bene nei risvolti del lungo processo – da cui prende le mosse il racconto – che la vide protagonista, poco più che diciassettenne: decisa, anche a costo di affrontare la tortura, ad accusare l’uomo che l’aveva violentata e poi illusa con false promesse di matrimonio. Il racconto intreccia le tormentate vicende private con i quadri più importanti di questa pittrice che aveva appreso molto bene la lezione di Caravaggio non solo in ambito artistico.

Il segreto di Federico II da Montefeltro
Oltre ad essere una delle maggiori figure politiche e militari di metà Quattrocento è stato un grandissimo mecenate. E in particolare su una delle opere più importanti commissionate da Federico – “La Flagellazione” di Piero della Francesca – è in atto da decenni una interessantissima disputa tra studiosi che cercano di capire cosa davvero abbia voluto rappresentare l’artista: l’assassinio del fratello di Federico, Oddantonio, oppure il tentativo di organizzare una crociata per salvare Costantinopoli?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

DALLO STESSO AUTORE

UNESCO: Liverpool perde lo status di patrimonio dell’umanità

Come ogni anno l'UNESCO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura) annuncia i nuovi "Patrimoni dell'Umanità": quei...

“Garibaldi vs Zombies”, il Generale come non l’avete mai visto

L’Eroe dei Due Mondi diventa un’icona horror e sci fi in un fumetto trasgressivo e originale, che mescola intuizioni bonelliane, suggestioni cinematografiche...

Perché ricordare i 14 patrioti del Bloody Sunday 49 anni dopo

"Bloody Sunday" rievoca i fatti di sangue del 30 gennaio 1972 a Derry in Irlanda del Nord: soldati del 1º battaglione del...