Home Edicola Verità scomode: un nuovo Speciale sulla Storia politicamente NON corretta

Verità scomode: un nuovo Speciale sulla Storia politicamente NON corretta

Davvero tutti gli scienziati sono unanimi sul fatto che l’uomo Sapiens sia “africano”? Perché da alcuni anni si cerca di imporre una narrazione per la quale l’Impero Romano non è caduto a causa delle invasioni (pardon, “migrazioni”…) barbariche? Lo scontro fra Islam e Occidente cristiano è colpa degli “imperialisti” europei oppure le Crociate non furono altro che una legittima difesa dopo secoli di aggressioni? Chi ha inventato la “Leggenda Nera” anticattolica, e perché? La Scoperta dell’America e la conquista spagnola degli imperi precolombiani furono davvero un genocidio e un disastro? Lo schiavismo è una macchia solo della storia degli europei? E perché nessuno vuol ricordare che anche noi europei abbiamo subito la tratta degli schiavi sulla nostra pelle? La decolonizzazione è stata un bene? E’ giusto paragonare le ondate di immigrati dall’Africa all’Italia di oggi all’emigrazione italiana a cavallo fra Otto e Novecento? E’ vero che esiste da molto tempo un progetto scritto nero su bianco per sostituire i popoli europei con masse di immigrati? E le migrazioni di massa sono fenomeni “spontanei” e “non governabili” oppure armi impiegate e manovrate coscientemente? Gli Stati nazionali e i loro confini sono davvero giunti alla fine della loro storia? E l’unità europea è un sogno oppure un incubo finanziario e politico creato di fatto contro la volontà dei singoli popoli europei?

Lo speciale di Storia in Rete “Verità scomode” getta sul tavolo di un dibattito sempre più ostacolato da politicamente corretto, cancel culture e neolingua orwelliana le lezioni della Storia che contraddicono le narrazioni mainstream.

- Advertisment -

Articoli popolari

DNA di una donna vissuta 7mila anni fa sbalordisce gli scienziati

Lo studio del materiale genetico ricavato dallo scheletro rinvenuto dagli archeologi indonesiani nella grotta di Leang Panninge nel Sulawesi meridionale, e appartenuto...

Nella Libia coloniale il medico scolastico per la prevenzione delle epidemie

Dal 1922 con l’avvento del governo fascista la politica coloniale si fece più incisiva per affermare e tutelare la sovranità dello...

Francia: ristampato Mein Kampf a 100 € (e il libro va a ruba)

La casa editrice Fayard ha pubblicato una versione critica del manifesto del nazismo che ha venduto 10mila copie in poco tempo. Il...

Restituire a Stalingrado il suo nome contro la «cancel culture»

Giuliano Ferrara, sul Foglio ha scritto giorni fa un bell’articolo dal titolo assai netto e spiazzante: «Ridare a Volgograd il nome di Stalingrado è...