Home Ultime notizie W.A. Mozart fu ucciso da un'infezione batterica?

W.A. Mozart fu ucciso da un’infezione batterica?

Sarebbe stata una banale infezione batterica a causare la morte prematura del compositore austriaco Wolfang Amadeus Mozart. Lo ha dimostrato uno studio dell’università di Amsterdam, Olanda, e dell’University College di Londra, guidati da Richard Zegers. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Annals of Internal Medicine.

da www.ansa.it del 18 agosto 2009

I ricercatori hanno preso in esame i registri di morte ufficiali conservati a Vienna e risalenti al periodo novembre 1791-gennaio 1792, a cavallo della morte del compositore austriaco avvenuta il 5 dicembre del 1791. Inoltre, sono stati analizzati anche i registri che risalivano allo stesso periodo dell’anno precedente e di quello successivo. In totale, nei periodi considerati, a Vienna morirono 5.011 adulti, di cui 3.442 uomini e 1.569 donne. L’età media di morte negli uomini era di 45,5 anni, mentre le donne vivevano di più, fino, in media, a 54,5 anni. Al tempo si moriva soprattutto di tubercolosi e malattie correlate, mentre al secondo posto per cause di morte c’erano malnutrizione e deperimento e al terzo l’edema. Secondo gli autori dello studio, in base anche ai sintomi e alle dichiarazioni di chi ha visto il cadavere subito dopo il decesso, a causare la morte di Mozart sarebbe stata un’infezione da streptococco che avrebbe infettato i reni causando una sindrome nefritica con edema. Intorno alla data di morte del compositore, infatti, tra i giovani viennesi aumentarono proprio le morti per causa di edema.

______________________________

Inserito su www.storiainrete.com il 18 agosto 200

- Advertisment -

Articoli popolari

DNA di una donna vissuta 7mila anni fa sbalordisce gli scienziati

Lo studio del materiale genetico ricavato dallo scheletro rinvenuto dagli archeologi indonesiani nella grotta di Leang Panninge nel Sulawesi meridionale, e appartenuto...

Nella Libia coloniale il medico scolastico per la prevenzione delle epidemie

Dal 1922 con l’avvento del governo fascista la politica coloniale si fece più incisiva per affermare e tutelare la sovranità dello...

Francia: ristampato Mein Kampf a 100 € (e il libro va a ruba)

La casa editrice Fayard ha pubblicato una versione critica del manifesto del nazismo che ha venduto 10mila copie in poco tempo. Il...

Restituire a Stalingrado il suo nome contro la «cancel culture»

Giuliano Ferrara, sul Foglio ha scritto giorni fa un bell’articolo dal titolo assai netto e spiazzante: «Ridare a Volgograd il nome di Stalingrado è...